Intervista ad Andrea Materia, ideatore della collana manga MX di Magic Press

di
INFORMAZIONI SCHEDA

Da questo sito ecco l' intervista integrale al direttore editoriale della nuova collana manga di Magic Press dal titolo MX, Andrea Materia. In questa intervista potremo conoscere i piani editoriali molto interessanti che ci aspetteranno nei prossimi mesi di questa casa editrice che punta di nuovo nel reparto manga. Riportiamo l' intervista integrale.

Nasce MX intervista ad Andrea Materia
Intervista per MEGA di Ottobre la pubblichiamo per gentile concessione di Alastor SRL e Magic Press SRL").

Ciao Andrea, tralascio le presentazioni in quanto il tuo nome è sicuramente già ben noto agli appassionati. Che ne diresti di far partire questa chiacchierata descrivendoci come ha avuto inizio la tua collaborazione con Magic Press e come è nata l'etichetta MX?

MX nasce quest'estate. Stavo testando un nuovo format per la RAI, mentre montavo le prime puntate di Viral Show (una sperimentazione comica che ho auto-prodotto e distribuito su YouTube e Dailymotion), quando incontro Pasquale Ruggiero. Ci conosciamo ormai da secoli. Ma non avevamo mai lavorato insieme, sempre su sponde rivali. Ruggiero lancia l'idea: "Perché non vieni alla Magic? Ora hai chiuso con Free Books, noi vogliamo espanderci, tu e io abbiamo un tesoro comune di contatti e competenze, poi insieme ci divertiamo". Ci avrò messo un secondo per raccogliere la proposta, a cui vanno aggiunte alcune settimane di discussioni negli uffici romani della Magic sugli obiettivi, la squadra e gli investimenti. Durante questi meeting viene deciso di affidarmi la creazione e lo sviluppo di un'etichetta manga che si posizioni su un'offerta di qualità per teen e giovani adulti, il celebre target 15/35 anni, alternativa e complementare ai cataloghi dei giganti Panini e Planeta. Prende così vita MX, il mio primo incarico ufficiale all'interno della struttura Magic Press (si sta ragionando come coinvolgermi nel 2009 anche in altre aree della library Magic). A proposito, la "M" sta per Manga e Magic Press ovviamente; poi se vuoi c'è una "M" anche nel mio cognome...

Tra Novembre e Dicembre, con alcune anteprime a Lucca Comics 2008, lancerete i primi titoli - ben quattro - targati MX. Puoi introdurli ai lettori di Mega?

Per i dettagli invito tutti a spulciare le 2 pagine precedenti. In estrema sintesi, partiamo con due riproposte, finalmente in formato originale giapponese, di altrettanti cult a dir poco attesi dai fan (LADY GEORGIE e VENUS SENKI). Sono titoli talmente famosi che si commentano da soli. Alle due ristampe deluxe abbiniamo due inediti strepitosi: NANAKO SOS, che è un mito di quel genio di Hideo "Pollon" Azuma e ancora non mi capacito come sia rimasto finora senza un'edizione italiana, e poi il meraviglioso ITAZURA NA KISS, il testamento artistico di Kaoru Tada (Kiss Me Licia). È il mio shoujo preferito di sempre, unico nel suo approccio ai personaggi, che vedremo crescere insieme lungo un arco di tanti, tantissimi anni. Chi sta seguendo l'anime con i sottotitoli sa bene che ITAZURA NA KISS non ha eguali, è la "Bibbia degli Shoujo".

In un mercato dove di certo non mancano editori già affermati nel settore manga, quali sono le strategie su cui MX intende concentrarsi per ottenere visibilità?

MX si ispira all'indirizzo editoriale di "mamma" Magic Press, una casa editrice che negli ultimi 15 anni è diventata lo standard dell'alta qualità nelle librerie specializzate, e al tempo stesso ha saputo sempre rischiare sul prodotto, aprendo nuovi spazi di mercato all'intera industria del fumetto. Pensate al ruolo visionario di Pasquale Ruggiero negli anni '90, quando fu il primo a puntare sulla crossmedialità con testate come Il Corvo Presenta e X-Files Magazine, un exploit replicato di recente con i trionfi multimediali di 300 e Sin City.

MX vuole offrire agli appassionati di manga la stessa alternativa di lusso collezionistico e brillante maturità narrativa che rende il catalogo Magic Press un punto di riferimento imprescindibile per i lettori di comics USA. Per intenderci, niente manga noiosi intellettualoidi né bambinate. Punteremo su un mix di classici senza tempo, di grandi autori da presentare al pubblico italiano quanto più possibile nella loro integralità (così come già accade per i maestri delle graphic novel americane), e di nuovi talenti capaci di avvincere, sorprendere e stimolare.

Non nascondo un'ovvia curiosità sui vostri programmi futuri... puoi darci qualche anticipazione?

Debutteranno altre collane, se possibile una al mese per il primo trimestre del 2009, e cercheremo di crescere, senza però esplodere in quantità. Diciamo che sarebbe un successo se ci consolidassimo sulle 6 uscite MX al mese regolari entro metà 2009, rispettando sempre le date di uscita. Puntiamo inoltre a rafforzare il team interno, e al riguardo consentimi di esprimere tutta la mia stima verso il mio enciclopedico "braccio destro" Alberto Galloni, e la bravissima Valentina Spitale, il mio angelo custode a Tokyo.

E poi c'è il web. All'attività cartacea tradizionale affiancheremo un imponente impegno online. Già a Lucca verrà infatti lanciato Magic Press 2.0, il nostro social network a 5 punte: il sito Magic nuovo di zecca, canali Magic/MX su YouTube, Facebook, MySpace con cui contiamo di conquistare le migliaia di internauti che magari usano Nanako SOS come avatar ma neppure sanno cos'è una fumetteria, e un blog/videoblog che si propone come aperto alla collaborazione con tutte le realtà online attente al fumetto.