Iran, il governo censura gli anime: obbligatorio il velo per tutti i personaggi femminili

Iran, il governo censura gli anime: obbligatorio il velo per tutti i personaggi femminili
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Tutti i personaggi femminili di anime, cartoni americani o show nazionali trasmessi in Iran dovranno obbligatoriamente indossare un hijab, secondo quanto ordinato dalla Guida Suprema Ali Khaemenei pochi giorni fa, durante un'intervista concessa ai microfoni dell'agenzia privata di stampa Tasnim News Agency.

Secondo la Guida Suprema iraniana indossare il velo in un prodotto animato non deve essere per forza obbligatorio, ma è comunque necessario ridisegnare i personaggi perché l'assenza del velo potrebbe condizionare le menti delle ragazze più giovani. La scelta finale spetta al Parlamento iraniano, ma considerando che l'Ayatollah sceglie il Consiglio dei Guardiani e controlla la maggior parte delle istituzioni, è difficile che il governo si schieri contro un'ordinanza tanto esplicita.

Masih Alinejad, giornalista iraniana vincitrice del Women's Rights Award e già arrestata nel '94 per propaganda contro il governo, ha commentato le parole di Khaemenei sui social, dichiarando: "Non è uno scherzo! La Guida Suprema ha annunciato che le donne dovranno indossare un hijab anche nei prodotti animati! Persino insetti dalle sembianze femminili dovranno indossarlo! La loro fissazione con i capelli femminili è tossica. Queste sono le persone che detengono il potere in Iran".

Pochi mesi fa in Russia sono stati censurati diversi anime, mentre in Australia il governo ha deciso di bannare alcuni manga, tra cui quelli di SAO e Goblin Slayer. La censura contro gli anime sembra dunque continuare, anche se per il momento la questione iraniana resta in sospeso.

FONTE: daily mail
Quanto è interessante?
5