Jobless Reincarnation cancellato in Cina per "motivi tecnici", partito il review bombing

Jobless Reincarnation cancellato in Cina per 'motivi tecnici', partito il review bombing
di

Sono tanti i titoli partiti nella stagione invernale in Giappone. Il settore dell'animazione ha visto anche il debutto di Mushoku Tensei: Jobless Reincarnation, anime tratto da una light novel scritta da Rifujin na Maganote. Arrivati ormai al quinto episodio, Mushoku Tensei: Jobless Reincarnation ha destato alcune critiche in occidente.

In questi giorni però ha destato scalpore anche il mercato cinese. Mushoku Tensei: Jobless Reincarnation si è infatti presentato in streaming sulla piattaforma cinese Bilibili, sul quale stava piacendo molto considerate le recensioni che arrivavano a una media che superava il 9. Tuttavia nelle scorse ore il portale ha cancellato Mushoku Tensei: Jobless Reincarnation per "motivi tecnici". Dal sito è stata cancellato l'arrivo dell'episodio 5 e sono stati eliminati tutti gli episodi già caricati nelle scorse settimane.

Negli scorsi giorni, la serie aveva creato diversi dilemmi in Cina, con molte persone che hanno criticato l'anime per violazione dei valori e morali e per essere inappropriato per persone minorenni. La situazione sembra essere partita da un popolare influencer cinese che ha insultato l'anime e i suoi fan, definendoli "gli ultimi della scala gerarchica sociale". Da lì in poi è partito un review bombing su un'altra piattaforma cinese, Douban, dove il 72% delle recensioni hanno assegnato solo una stella a Mushoku Tensei: Jobless Reincarnation.

L'autore della light novel, Rifujin na Magonote, ha commentato la situazione cinese, affermando che influencer del genere esistono anche in Giappone ed è meglio esserne indifferenti piuttosto che rispondere. Intanto il creatore di Jobless Reincarnation ha risposto anche alle critiche occidentali.

Quanto è interessante?
1