Jujutsu Kaisen 152 conclude il miniarco con una strage: il finale prima della lunga pausa

Jujutsu Kaisen 152 conclude il miniarco con una strage: il finale prima della lunga pausa
di

Si è chiacchierato molto della pausa di Gege Akutami, mangaka di Jujutsu Kaisen, che si terrà lontano dalla pubblicazione per circa un mese, sfuggendo quindi agli asfissianti ritmi richiesti da Weekly Shonen Jump per un po'. Tuttavia c'era ancora una storia da concludere, e l'autore ha deciso di non lasciarla in sospeso.

Da qualche capitolo era infatti iniziano il miniarco dedicato al clan Zen'in, di cui Megumi Fushiguro è appena diventato il capo. Maki era arrivata al loro quartier generale per ottenere gli strumenti maledetti, ma il padre l'ha ostacolata. Dopo aver ottenuto il potere della sorella gemella Mai, Maki ha dato vita a una vera e propria strage in Jujutsu Kaisen. Come si è concluso il miniarco del clan Zen'in?

Lo spiega il capitolo 152 di Jujutsu Kaisen, l'ultimo prima della pausa. Con nove pagine, Gege Akutami mostra una Maki completamente spietata, che arriva a tagliare anche la gola alla sua stessa madre. Quest'ultima però sopravvive e, prima di spirare, uccide Naoya con una coltellata. Ripreso poi il corpo della gemella, Maki si allontana dall'area.

Il testo narrativo finale spiega che Maki non si è fermata lì. Anche se offscreen, il massacro del clan Zen'in è proseguito con la morte di tutti i membri che non erano al quartier generale quel giorno, portando a una strage praticamente completa.

Adesso bisogna solo attendere che Jujutsu Kaisen ritorni e continui con l'arco narrativo del gioco dello sterminio.

Quanto è interessante?
3