Jujutsu Kaisen 165: una terribile condanna, il Culling Game entra nel vivo

Jujutsu Kaisen 165: una terribile condanna, il Culling Game entra nel vivo
di

L'organizzazione e la strategia stabilita dal gruppo di protagonisti di Jujutsu Kaisen si è rivelata inefficace sin dai primi momenti del Culling Game. La separazione istantanea di Yuji e Megumi li ha messi in situazioni pericolose, e li ha costretti a fare affidamento su perfetti sconosciuti per raggiungere i loro obiettivi.

Negli ultimi due capitoli Gege Akutami ha mostrato l'incontro tra Yuji e Hiromi Higuruma, presentato come un eccentrico personaggio, estremamente sicuro di sé e delle capacità derivate dallo shikigami Judgeman. Il rifiuto di Higuruma di usare i propri punti per aggiungere regole per decretare la fine del torneo, ha portato all'inevitabile scontro tra i due. Ritrovandosi nell'Espansione del Dominio di Judgeman Yuji è riuscito in qualche modo a tenere testa all'avversario per poi tornare nel dominio a causa di una situazione disperata.

Colpito dal gigantesco martello da giudice di Higuruma infatti il protagonista ha chiesto un nuovo processo, e stavolta è stato accusato di omicidio di massa. Un reato che Yuji ammette nelle tavole conclusive del capitolo 165, lasciando stupito Higuruma. Judgeman, rappresentato come una terribile maschera lacerata e senza occhi, definisce quindi colpevole Yuji, e lo condanna alla perdita dei suoi poteri da Stregone, e alla morte.

L'evidente sorpresa di Higuruma dimostra quanto effettivamente lui non abbia accesso alle conoscenze di Judgeman riguardo coloro che entrano nel Dominio. Sappiamo però che ad uccidere tutte quelle persone il 31 ottobre 2018, nella tragedia conosciuta come Incidente di Shibuya, è stato in realtà Sukuna, ma il suo legame con Yuji ha determinato un nuovo pericolo per il ragazzo.

Ricordiamo che Jujutsu Kaisen sarà al Jump Festa 2022, e vi lasciamo ad un oscuro cosplay dedicato a Toji Fushiguro.

FONTE: CB
Quanto è interessante?
3