Jujutsu Kaisen: l'anime apre la strada ai futuri archi narrativi, arrivano i Cursed Wombs

Jujutsu Kaisen: l'anime apre la strada ai futuri archi narrativi, arrivano i Cursed Wombs
di

La trasposizione animata di Jujutsu Kaisen è arrivata all'episodio 21, mostrando le conseguenze dell'immenso scontro scoppiato poco dopo la conclusione dell'arco narrativo del Kyoto Goodwill Event, che ha coinvolto Gojo con il mostruoso, e potente, spirito maledetto chiamato Hanami, che sembra essere parte di un piano molto più vasto.

L'attacco sferrato da Hanami stesso, al fianco di esseri umani capaci di utilizzare le Maledizioni, ai gruppi studenteschi delle scuole Jujutsu Tech di Tokyo e Kyoto, è stato un modo non solo per testare la forza della barriera all'interno della quale li hanno rinchiusi, ma soprattutto per creare un diversivo mentre Mahito si occupava del loro vero obiettivo, recuperare le dita di Sukuna ora in possesso delle Jujutsu Tech.

Nonostante non venga specificato, le sequenze iniziali dell'episodio fanno comprendere che Hanami abbia subito molti danni in seguito allo scontro con Gojo, e proprio quando lo spirito maledetto sembra vicino ad un crollo, Mahito rivela ai suoi compagni di aver recuperato le sei dita di Sukuna, e anche tre oggetti molto speciali, conosciuti come Cursed Wombs, che avranno un'importanza fondamentale nell'arco narrativo conclusivo di questa prima stagione.

Ricordiamo che Satoru Gojo ha ottenuto un simpatico cosplay lowcost, e vi lasciamo scoprire che sapore hanno le dita di Sukuna, descritto dall'autore Gege Akutami.

FONTE: CB
Quanto è interessante?
1