Jujutsu Kaisen, l'autore parla della brutale morte di un protagonista a Shibuya

Jujutsu Kaisen, l'autore parla della brutale morte di un protagonista a Shibuya
di

Pur essendo su Weekly Shonen Jump, Gege Akutami non ci è andato leggero col suo Jujutsu Kaisen. Dopo aver presentato i suoi personaggi nei primi archi narrativi, ha consolidato il suo mondo di esorcisti, stregoni e spiriti maligni con l'arco dello scambio culturale con Kyoto e ha fatto esplodere tutto con l'arco dell'incidente di Shibuya.

Durante una recente intervista, l'autore ha spiegato varie cose su Jujutsu Kaisen, dalle ispirazioni provenienti da Hunter x Hunter e Bleach alle scelte che hanno avuto effetti importanti su tantissimi protagonisti del manga. Akutami non si è fatto scrupoli nell'uccidere personaggi amati, levarne di mezzo altri e lasciare il dubbio sullo stato di Nobara Kugisaki, la coprotagonista femminile di Jujutsu Kaisen.

L'evento che ha lasciato sconvolti i lettori è sicuramente la morte di Nanamin, uno dei maestri di Yuji e che lo accompagnò durante il primo scontro con Mahito. Dopo aver affrontato Jogo, Nanamin è rimasto seriamente ferito, e Akutami parla in un'intervista dell'evento che l'ha portato poi alla brutale morte contro Mahito.

"Quando ho deciso di iniziare l'incidente di Shibuya, a essere onesti, come personaggio, mi piaceva Nanami. Per me è facile usarlo in ogni trama. Tuttavia, quando considero i ruoli della storia e delle azioni dei personaggi, non avevo altra scelta."

Akutami non si è fatto quindi troppi scrupoli nell'uccidere nell'uccidere Nanami, esploso in mille pezzi dopo il tocco di Mahito. Ci aspetteranno altre morti simili in Jujutsu Kaisen?

FONTE: ComicBook
Quanto è interessante?
1