Jujutsu Kaisen: ecco il motivo per cui Sukuna è così tanto temuto

Jujutsu Kaisen: ecco il motivo per cui Sukuna è così tanto temuto
di

L'intenso scontro tra Itadori, Nanami e Mahito ha visto uscire vincitore lo Stregone del Jujutsu. Fattore determinante per questo risultato è stato Sukuna, che per l'ennesima volta ha dimostrato il motivo per cui viene considerato il Re delle Maledizioni in Jujutsu Kaisen.

Scatenando l'espansione di dominio, Mahito ha colpito inavvertitamente Sukuna, provocando una reazione violenta e sanguinosa che per poco non ha ucciso tutti i presenti. Questa esibizione di potenza conferma ancora una volta quanto Sukuna sia mostruoso, oltre che evidenziare quanto Itadori sia poco incisivo senza il suo contributo.

L'episodio 13 di Jujutsu Kaisen, disponibile in streaming su Crunchyroll, vede Mahito cercare di separare i due Jujutsu Sorcerer attaccandoli con degli umani trasfigurati. Spinto al massimo della potenza, l'antagonista attiva la sua espansione di dominio, intrappolando Nanami. Itadori, sfuggito alla tecnica, cerca invano di salvare il suo amico. Ma quando sembra stia per avvenire il peggio, il protagonista riesce a farsi strada all'interno, risvegliando al contempo Sukuna.

Avendolo già avvertito in precedenza, Sukuna si vendica spietatamente di Mahito. Agitando un dito, il Re delle Maledizioni infligge un colpo quasi fatale all'avversario. "Non importa se muori. A parte lui (Fushiguro), non mi interessa altro". Questo evento dimostra che le ambizioni di Sukuna superino persino la fedeltà alle altre Maledizioni. Un piccolo dettaglio dell'episodio 13 di Jujutsu Kaisen vi spezzerà il cuore. L'opera di Gege Akutami è una delle più redditizie del 2020, per Jujutsu Kaisen è un anno da record.

FONTE: CBR
Quanto è interessante?
2