Kyoto Animation dà ancora una volta una grande dimostrazione di umanità

Kyoto Animation dà ancora una volta una grande dimostrazione di umanità
di

Ricordiamo tutti - putroppo - la tragedia che lo scorso 18 Luglio ha colpito la Kyoto Animation, lasciando delle terribili conseguenze sia dal punto di vista umano che economico. La compagnia ha ricevuto un grande sostegno grazie alle donazioni arrivate da tutto il mondo, e ora lo studio ha dichiarato in che modo saranno impiegate.

Un tweet di Shinichi Isa, capo del Comitato finanziario della Camera dei rappresentanti, il politico ha annunciato che la Kyoto Animation non utilizzerà il denaro in questione per il riassestamento economico dello studio, bensì lo devolverà alle famiglie delle vittime decedute a causa dell'incendio.

Di seguito vi lasciamo la traduzione del post:

"Kyoto Animation non utilizzerà neanche una parte del denaro ricevuto dai donatori per il recupero economico dell'azienda, li utilizzerà per i parenti delle vittime, i feriti e le loro famiglie. La società non manterrà alcun sostegno finanziario, compresi i fondi provenienti da istituzioni governative, e cercherà di riabilitarsi con le proprie forze".

Il tweet del politico ha scatenato una reazione estremamente positiva da parte degli utenti nella sezione dei commenti, i quali hanno sottolineato il grande senso di umanità dello studio giapponese che ha posto davanti agli interessi economici il valore umano.

Il politico ha poi annunciato che la Kyoto Animation terrà una cerimonia commemorativa per le vittime - alla quale anche i fan potranno partecipare - e si svolgerà il 3 e il 4 Novembre al centro conferenze Miyako Messe di Kyoto.

La compagnia, inoltre, ha già ricordato i nomi delle vittime nei crediti dell'esibizione teatrale di Violet Evergarden, tuttavia nelle date appena citate organizzerà una vera e propria liturgia.

Lo studio ha deciso di chiudere i battenti fino al prossimo anno. L'autrice di A Silent Voice ha omaggiato lo studio con una bellissima illustrazione, che potete ammirare in questo articolo.

FONTE: japantoday
Quanto è interessante?
4