L' Apocalisse di Planeta DeAgostini su Crisi Finale

di
INFORMAZIONI SCHEDA

Ci siamo. Sul numero di Crisi Finale di questo mese, in uscita per Planeta DeAgostini ci sarà un alto prezzo da pagare per coloro che dopo tristi eventi e sconfitte, hanno voluto cambiare vita. E' in arrivo Crisi Finale: l' Apocalisse.

Omnia Mutandur

Il tempo cambia. E cambia tutti indistintamente. Ripensando al passato, ci chiediamo "cos'è successo in tutti questi anni?" Amici e conoscenti diventano perfetti sconosciuti, acerrimi nemici si trasformano in piacevoli compagni e noi stessi stentiamo a riconoscerci di fronte a uno specchio. Pochi personaggi dell'Universo DC rappresentano chiaramente questo principio ineludibile più di Renee Montoya e Crispus Allen, i protagonisti di questo volume. Entrambi i personaggi, infatti, si trovano attualmente a vivere una condizione che ha poco o quasi niente a che vedere con le loro origini.

I due detective di Gotham City hanno cominciato a collaborare durante il ciclo di storie di Detective Comics di Greg Rucka, affiancato da Shawn Martinbrough. La serie, per tematiche e ambientazioni, contribuì a incoronare Rucka come lo "scrittore noir" della DC Comics. Rileggere oggi quelle storie lascia alquanto sorpresi: i cambiamenti a cui i due personaggi sono andati incontro sono davvero profondi. In un certo senso, si ha quasi l'impressione di trovarsi di fronte personaggi e atmosfere completamente differenti: vignette grigie che evocano la vita caotica e il trambusto di un commissariato, l'odore del caffè e del fumo, inseguimenti per le strade umide e fredde di Gotham sotto l'inesorabile ombra dell'Uomo Pipistrello... un altro mondo, senza dubbio. Altre storie.

Grazie alla loro popolarità, i due personaggi ottennero una loro serie regolare, Gotham Central, incentrata sulla vita del Dipartimento di polizia di Gotham e Montoya e Allen ne erano di fatto i protagonisti. Con il proseguimento della serie, i lettori hanno imparato a conoscere più a fondo questa coppia di sbirri. Incorruttibili, professionali, incarnavano l'una la figura del poliziotto per vocazione, che crede nel proprio lavoro; l'altro quella del poliziotto disadattato. Renee Montoya è una lesbica proveniente da una famiglia conservatrice. Crispus Allen è invece un uomo pieno di dubbi che si trova a vivere nella società più religiosa del mondo moderno. La loro storia ha avuto un primo arresto a causa di un brutto scherzo del destino: Crispus Allen è morto, vittima di un assassino e la sua compagna, disgustata da un sistema incapace di fare giustizia, ha abbandonato il corpo di polizia ed è caduta in depressione.

Durante
Crisi Infinita e 52, dopo che Montoya era finita alcolizzata e Allen era stato ucciso senza essere vendicato, i due personaggi hanno vissuto il loro momento di massima evoluzione. Montoya ha intrapreso un viaggio a fianco di un moribondo Vic Sage che l'ha portata a Khandaq e Nanda Parbat. Dopo quell'esperienza, la sua vita ha assunto una nuova dimensione e un nuovo scopo: continuare la missione di Sage nei panni del nuovo Question. Per quanto riguarda Allen, lo Spettro ha fatto vivere a Crispus un'avventura nel corso della quale l'ex-detective ha sperimentato sulla sua pelle il significato della vendetta e il prezzo da pagare per vivere una nuova vita come ospite umano di questa onnipotente entità.

È passato molto tempo da quando abbiamo incontrato per la prima volta questi due detective... Sono successe così tante cose che a stento sembrano gli stessi personaggi di un tempo. Come scopriremo nelle pagine di questa
Crisi Finale: Apocalisse, di Greg Rucka, il loro nuovo status quo sarà determinante durante Crisi Finale.

L' Apocalisse di Planeta DeAgostini su Crisi Finale