Justice League: la morte di uno storico nemico di Superman mette in crisi l'Universo DC?

di

Questa settimana è iniziato un nuovo capitolo per l'Universo DC, in quanto Justice League: No Justice #1 ha visto i più potenti eroi dei fumetti unire le forze per salvare il creato. Il capitolo, tuttavia, si è concluso con la fine di uno storico antagonista di Superman, con conseguenze potenzialmente disastrose per l’intero universo...

No Justice è iniziato quando il Corpo delle Lanterne Verdi ha spiegato che l’enorme buco aperto sul Muro della Fonte ha reso l’universo intero vulnerabile alla distruzione completa e totale. Proprio questo ha fatto sì che Brainiac invadesse la Terra e affrontasse le squadre di eroi più potenti del pianeta: la Justice League, i Titani, i Teen Titans e la Suidice Squad.

Con grande sorpresa di tutti, Brainiac non stava però agendo a danno della Terra. Con la rottura del Muro della Fonte, ogni pianeta dell’universo è in pericolo, incluso il suo; pertanto il villain ha prelevato i vari componenti delle suddette squadre non per distruggere il mondo, bensì per trovare un modo per salvarlo. Sfortunatamente non tutti conoscevano il piano eroico del criminale, e proprio questo ha portato alla sua sorprendente morte.

Proprio così, Brainiac è morto, e la causa del suo decesso va imputata ad Amanda Waller, leader della Suicide Squad.

Brainiac ha preso i vari eroi e ha parlato loro di quattro esseri antichi noti come i “Quattro Fratelli”, i quali, dopo essere penetrati nuovamente nel nostro universo attraverso il buco nel Muro della Fonte, finiranno col consumare ogni singolo pianeta della galassia. Il villain era convinto che gli eroi della Terra fossero abbastanza prevedibili, di conseguenza aveva intenzione di formare dei nuovi gruppi che potessero fronteggiare ciascun membro dei Quattro Fratelli.

Quando la nave di Brainiac ha condotto gli eroi sul suo pianeta, affinché vedessero coi loro occhi uno dei quattro, il criminale ha cercato di illustrare ai presenti il proprio piano; ma non appena questi ha cominciato a parlare, il suo cervello è andato in sovraccarico, facendo esplodere la sua testa.

Questa curiosa tragedia è avvenuta perché, sulla Terra, Amanda Waller aveva già un piano in mente. La direttrice della Suicide Squad ha rubato tutti i più potenti medium del pianeta e li ha collegati ad una macchina, affinché questa le permettesse di accedere alla mente di Brainiac e di leggere i suoi pensieri. Waller credeva che il criminale avesse rapito o addirittura ucciso gli eroi del pianeta, di conseguenza questa era il suo piano per salvarli.

Sfortunatamente le cose sono andate molto diversamente, e poiché Brainiac era l’unico a conoscere il segreto per sconfiggere i Quattro Fratelli, Superman e gli altri stanno andando incontro ad una battaglia che non sanno come vincere. A ragion veduta, se il più recente capitolo di Detective Comics ha confermato che l’universo pre-Flashpoint esiste ancora, l’attuale DC Universe potrebbe andare incontro ad una tragica fine.

FONTE: CB
Quanto è interessante?
2
Justice League: la morte di uno storico nemico di Superman mette in crisi l'Universo DC?