La protesta delle librerie, e di mezzo chi ci finisce?

di

Non ve ne abbiamo parlato prima perchè la cosa sembrava destinata ad essere un ennesimo, bieco ma isolato esempio di scarsa lungimiranza, ma visto che oggi abbiamo un altro caso, ecco che è necessario rendervi edotti di quanto sta succedendo. La settimana scorsa la DC ha siglato un'esclusiva con Amazon per la distribuzione delle sue più famose graphic novel in formato digitale. In tutta risposta Barnes&Noble, la più importante catena di librerie del mondo, ha pensato bene di ritirare anche tutte le copie cartacee delle suddette graphic novel dagli scaffali. Il che è spettacolarmente idiota, meschino e, in ultima analisi, danneggia prima di tutto noi, gli acquirenti. Notizia di oggi, anche Books-a-Million, la seconda più importante catena di librerie, ha fatto lo stesso. O tempora, o mores.

La protesta delle librerie, e di mezzo chi ci finisce?