Ci lascia Enzo Facciolo, mitico illustratore di Diabolik

Ci lascia Enzo Facciolo, mitico illustratore di Diabolik
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Alla veneranda età di ottantanove anni si è spento uno dei più talentuosi artisti italiani, Enzo Facciolo, la cui matita ha contribuito a creare il mito di Diabolik. Il design del personaggio creato dalle sorelle Giussani, infatti, si deve a lui.

Da poche ore, la community del fumetto italiano è stata scossa da una terribile notizia: Enzo Facciolo ci ha lasciato. A lui si deve la caratterizzazione grafica di Diabolik, l'iconico ladro che, in compagnia della bella Eva Kant, ha accompagnato la vita di milioni di lettori.

A Facciolo si attribuisce parte del merito del successo di Diabolik. Prima del suo apporto, avvenuto a partire dal decimo numero, la serie a fumetti delle sorelle Giussani si stava infatti rivelando un flop. Come rivelato dal direttore di Astorina, la casa editrice di Diabolik, prima che Enzo Facciolo mettesse mani al suo design, il ladro "aveva sopracciglia cespugliose degne di Zerocalcare, il volto coperto da un banale passamontagna come dei rapinatori da strada e un fisico che faceva venire in mente Maurizio Arena".

Enzo Facciolo è anche responsabile della caratterizzazione di Eva Kant e del logo di Astorina, tutt'ora in uso dalla casa editrice. La storia d'amore tra Facciolo e Diabolik è durata ben quindici anni, dal 1963 al 1979, per un totale di ben 245 episodi della collana a fumetti. Nonostante questo apparente saluto, negli anni a seguire Facciolo è tornato a lavoro su Diabolik per alcune delle avventure più amate dal pubblico.

Conosciuto prevalentemente per Diabolik, Facciolo ha realizzato anche cartoni animati, campagne pubblicitarie e illustrazioni di ogni tipo. Quest'oggi, dunque, salutiamo non solo un grande del fumetto, ma anche uno dei migliori artisti della storia italiana.

Vi ricordiamo che dal leggendario fumetto è stato tratto un adattamento cinematografico; eccovi il poster del film Diabolik. Scopriamo le origini del ladro delle sorelle Giussani in Diabolik - Il Film.

Quanto è interessante?
2