I leak nel mondo degli anime: un noto animatore discute del problema

I leak nel mondo degli anime: un noto animatore discute del problema
di

I cosiddetti 'leak', ovvero quella fuga di notizie che trapelano online senza il permesso ufficiale, sono un fenomeno molto sentito anche all'interno dell'industria dell'animazione e che spesso ha costretto le varie produzioni a correre ai ripari per ovviare al problema.

In Giappone il problema è recepito molto seriamente, basti pensare all'enorme attacco di Shueisha all'inizio dello scorso anno contro la violazione dei diritti di copyright. Ad ogni modo, recentemente l'animatore Naoyuki Onda, celebre per aver lavorato a titoli come Psycho Pass o al più recente remake di Lamù, ha discusso la questione dal punto di vista di un individuo all'interno al settore.

In primo luogo, Onda ha affermato che tutti sono consapevoli di questo problema, ma soprattutto che alla base di ciò c'è una gravissima ed enorme violazione dei contratti di riservatezza. L'animatore ne ha approfittato per invitare ad interrompere questa pratica dal momento che reca con sé non pochi ostacoli per una produzione. Prima di tutto, infatti, vi sono delle restrizioni talmente grandi che adesso non si possono scambiare informazioni nemmeno tra colleghi, senza considerare il rischio legale derivante da questo tipo di pratiche. Come se ciò non bastasse, Onda ha avvisato che su lungo termine questo tipo di fenomeni potrebbe costringere le varie produzioni a diventare ancora più riservate e a diminuire così i loro contatti con la community.

E voi, invece, cosa ne pensate di questa faccenda, ci saranno realmente rischi sul lungo termine? Diteci cosa ne pensate, come di consueto, con un commento qua sotto.

Quanto è interessante?
2