La legge sul copyright giapponese è un disastro: colpito un illustratore di Dragon Ball Z

La legge sul copyright giapponese è un disastro: colpito un illustratore di Dragon Ball Z
di

Risalgono allo scorso anno le prime bozze sulla legge sul copyright in Giappone, diventata poi effettiva nel corso del 2020. Nonostante alcune recriminazioni, il governo giapponese ha approvato questa legge che dà molti più poteri alle case editrici come Shueisha, Kodansha, Shogakukan e le altre di rimuovere tutto ciò che riguarda le proprie IP.

Nelle ultime ore, la legge sul copyright ha avuto uno dei primi effetti su Twitter. Shueisha, proprietaria di tutto ciò che riguarda Dragon Ball Z, ha infatti fatto rimuovere dal social dei cinguettii una pletora di post che contenevano materiale di Dragon Ball Z tra GIF, fan art, illustrazioni, pagine del manga, reactions e video brevi. Naturalmente gli account che hanno condiviso quel materiale sono stati bloccati, eliminati o avvisati a seconda della quantità di segnalazioni ricevute.

Tutto ciò però ha del comico se si pensa che tra gli account bloccati parzialmente e segnalati c'è anche quello di Fenyo_n. Lui infatti è un illustratore che lavora a livello ufficiale con il brand di Dragon Ball Z, essendosi occupato delle illustrazioni dei videogiochi mobile Dokkan Battle and Dragon Ball Legends. Come comunica lui stesso nel tweet in inglese che potete vedere in basso, ha ricevuto un blocco all'account e non sa se questo sarà eliminato. Se dovesse succedere, dirà addio alla piattaforma.

Insomma, lo stop alla pirateria di manga e anime ha avuto degli effetti imprevisti ed esagerati in questo contesto e ciò ha causato anche un trend proprio su Twitter dove Shueisha è protagonista.

Quanto è interessante?
2