Il leggendario papà di Ghost in the Shell critica Netflix e i servizi di streaming

Il leggendario papà di Ghost in the Shell critica Netflix e i servizi di streaming
di

Mamoru Oshii è una personalità imponente nel mondo dell'animazione, una figura leggendaria che, grazie a una creatività sconfinata, ha contribuito a rendere il media un veicolo importante per la società odierna. Recentemente, in occasione di un'intervista, a espresso la propria opinione in merito ai servizi di streaming.

Il papà di Ghost in the Shell, franchise che recentemente si è arricchito di un nuovo titolo annunciato da Netflix, ne ha approfittato per esprimere la propria opinione in merito ai servizi di streaming che stanno contribuendo a diffondere la cultura dell'animazione in tutto il mondo. Il regista, dunque, rivela quanto segue:

"Avevo sentito dire che Netlix, Amazon Prime Video e gli altri servizi di streaming rispettassero gli autori e li supportassero economicamente. Per questo motivo, ho provato a inviare loro diverse proposte ma tutte sono state rifiutate. Nel frattempo, inoltre la situazione è cambiata. È un po' come quando esplose il fenomeno dell'OVA (Original Video Animation) in Giappone. Inizialmente mi diedero la possibilità di creare una storia originale, ma ben presto l'unica cosa che riuscii ad ottenere furono alcuni progetti affidabili come spin-off di titoli popolari.

Il più grande problema degli autori è che non ricevono alcun feedback dopo la messa in onda streaming. Ad esempio, per quanto riguardano le serie o i film, le risposte arrivavano dalla mobilitazione del pubblico o dal box office, ma nella stragrande dei casi non riceviamo alcun responso dallo streaming. Le compagnie non pubblicano i dati ed è persino difficile capire se gli spettatori hanno visto la serie o se l'hanno interrotta a metà.

Non c'è alcun comportamento sociale con lo streaming. Non puoi andare a vederla con i tuoi amici. Certo, il comportamento sociale può collegarsi al fenomeno dei social, ma non c'è quel tipo di socialità (o critiche) nello streaming che motivi gli autori. Sono pochi coloro che lavorano meramente per fini economici nell'industria dell'animazione. La maggior parte di noi ambiscono a diffondere le proprie opere in tutto il mondo. Altrimenti, nessuno si occuperebbe di un mestiere tanto faticoso."

E voi, invece, cosa ne pensate delle parole di Mamoru Oshii, vi trovate d'accordo? Diteci la vostra con un commento qua sotto.

FONTE: otaku jp
Quanto è interessante?
5