Lo staff di Tokyo Ghoul:re ha rilasciato le schede biografiche dei personaggi principali

di

A distanza di pochi mesi dalla messa in onda di Tokyo Goul:re, la nuova serie d’animazione tratta dal fumetto del sensei Sui Ishida, lo staff del progetto ha rilasciato in rete le descrizioni ufficiali dei cinque personaggi principali dell'imminente terza stagione.

Haise Sasaki è il più abile Investigatore Associato alla Classe Speciale, nonché mentore della Squadra Quinx, un team di investigatori creato per superare Kishou Arima. Lavora assieme ai componenti della Squadra Quinx, partecipando ai loro incarichi giornalieri ed offrendo al team la propria assistenza, ma questi ragazzi problematici gli danno molto da fare. Haise ha una personalità gentile, possiede maniere impeccabili, e nutre un forte senso di responsabilità. Avendo perso la memoria, non riesce a ricordare gli ultimi 20 anni e vede i suoi superiori, Akira Modo e Kishou Arma, come dei genitori.

Kuki Urie è il leader della Squadra Quinx che, al tempo d’accademia, aveva una borsa di studio e si è diplomato in anticipo. Ha una spiccata capacità di osservazione ed è un superbo combattente. Non è in grado di cooperare, ma preferisce agire da solo scrutando i compagni dall’alto verso il basso. Raramente esprime le proprie emozioni e si ingelosisce un po’ troppo. Il padre di Kuki era l’Investigatore Associato alla Classe Speciale che purtroppo è rimasto ucciso nello scontro col Gufo con un Occhio Solo. Al fine di ottenere la propria vendetta, ha deciso che entrerà a tutti i costi a far parte della stessa unità cui apparteneva suo padre: la Squadra S3.

Ginshi Shirazu è un giovane uomo la cui caratteristica principale sono i suoi denti da squalo. Ha una fissazione per i contanti ed ha accettato di unirsi alla Squadra Quinx per sfruttarne l’assistenza sanitaria per i propri fini. Ha una personalità semplice ed onesta, e quando gli viene affidato un incarico sa svolgerlo in maniera estremamente diligente. Al di là dell’aspetto fisico che lo fa apparire un delinquente, e del suo linguaggio maleducato, Ginshi è una persona che tiene molto ai compagni di squadra. È l’opposto di Kuki e infatti i due, anziché collaborare, finiscono spesso per litigare.

Tooru Mutsuki è un Investigatore di Ghoul che si rivolge con adorazione verso Haise, chiamandolo appunto “sensei”. Un tempo, entrambi i suoi genitori vennero uccisi dai Ghoul e di conseguenza è stato tirato su dall’accademia. Tooru è serio e un po’ introverso, e odia la vista del sangue. Anche se intraprende molto seriamente qualsiasi indagine, spesso non riesce a portarla a termine. Dopo essersi sottoposto alle procedure mediche della Squadra Quinx, i suoi muscoli e la sua agilità non sembrano mutati tanto quanto quelli degli altri componenti del gruppo. Questo spinge gli altri a trovarlo ancora acerbo. Tuttavia, a causa delle procedure subite, ha preso l’abitudine di coprire il proprio occhio destro con una benda. Di tutti i componenti della Squadra Quinx, è quello col minor numero di cellule Rc, le cellule trovate prevalentemente nei corpi dei Ghoul, e non può nemmeno disattivare il suo Kakugan.

Saiko Yonebayashi è un Investigatore di Ghoul, una NEET che vive la propria vita libera da preoccupazioni mondane ed essendo una hikikomori (una reclusa) trascorre il proprio tempo nella stanza che le è stata assegnata. Si vanta di essere la crème de la crème del proprio gruppo grazie ai trattamenti medici cui sono stati sottoposti i Quinx, ma poiché inizialmente non aveva intenzione di diventare un Investigatore di Ghoul, manca di motivazione. È incapace di gestire il proprio tempo e persino il leader del gruppo, Kuki, ha rinunciato all’idea di costringerla a partecipare agli incarichi investigativi. I suoi hobby includono l’animazione giapponese, i videogiochi, i manga e inoltre colleziona action figure. La propria predisposizione ad ingrassare sembra preoccuparla.

Come segnalato in un nostro recente articolo, Tokyo Ghoul:re esordirà sul circuito televisivo nipponico nel mese di aprile 2018.

FONTE: CB
Quanto è interessante?
2