Love Live: fan arrestato per aver tentato di vendere un cuscino erotico

Love Live: fan arrestato per aver tentato di vendere un cuscino erotico
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Il Giappone è una paese noto per le sue stranezze, talvolta difficili da capire per un occidentale, come la passione per i tombini a tema anime presenti in molte prefetture. Unendo questo alla passione per alcuni franchise, come il mastodontico Love Live! con tutte le sue declinazioni, talvolta escono alla luce del sole storie non poco bizzarre.

Negli scorsi giorni, un cinquantenne è stato arrestato dalla polizia nella prefettura di Ibaraki, a nord di Tokyo, per aver violato le leggi sul copyright tentando di vendere la copertina di un dakimakura con sopra un personaggio dell'anime Love Live! ritratto in chiave erotica. Il sospetto è un impiegato della città di Ichikawa, della prefettura di Chiba.

L'uomo ha negato ogni accusa, ma sembra che, almeno secondo le accuse, a persona in questione abbia provato già a vendere una copertina di questo genere il 2 maggio. La polizia crede che l'uomo abbia venduto più oggetti di questo genere negli scorsi tre anni per un totale di circa tre milioni di yen (orientativamente 25.000 euro). Secondo le indagini, sembra che l'uomo abbia comprato da altri questa copertina per poi rivenderla.

Il dakimakura è un tipo di cuscino molto grande che viene spesso acquistato da otaku e sono utilizzati come oggetto transizionale. Il termine dall'unione delle due parole daki (che significa abbracciare) e makura (cuscino). Ovviamente, prodotti di questo tipo hanno un proprio merchandising ufficiale e quindi stamparne alcuni di proprio conto, per di più ritraendo i personaggi protagonisti di Love Live! in chiave erotica, viola i diritti di copyright.

Non sono gli unici arresti in Giappone a tema anime e manga, dato che recentemente un uomo è stato arrestato per aver caricato ONE PIECE su un sito pirata.

Quanto è interessante?
4