Il manga di Dragon Ball Super mette in luce la debolezza di Tenshinhan

Il manga di Dragon Ball Super mette in luce la debolezza di Tenshinhan
di

Il manga di Dragon Ball Super ha portato alla rivalsa personaggi che non si vedevano in combattimento da tempo. La storia pubblicata mensilmente da Toyotaro su V-Jump ha infatti riportato guerrieri del calibro di Yamcha, Tenshinhan, Jiaozi e Muten sul campo di battaglia. In quanto terrestri più forti devono infatti difendere il pianeta da Moro.

Col capitolo 56, Dragon Ball Super ha rimesso in campo i Guerrieri Z, proseguendo nel mostrarci i loro miglioramenti e le loro battaglie anche nel capitolo 57. In quest'ultimo capitolo, parte della scena è stata dedicata anche al duo Tenshinhan - Jiaozi. I combattenti devono affrontare uno dei guerrieri di Moro fatto completamente di metallo e gli attacchi effettuati non sembrano scalfirlo.

A quanto pare, però, ha la stessa debolezza di Magetta dell'Universo 6, ovvero è molto debole agli insulti. Un difetto particolare per Bikkura Quoitur, questo il nome del criminale assoldato da Moro, ma che mette anche in risalto una debolezza di Tenshinhan: l'umano non è in grado di insultarlo come si deve e si attira anche i commenti piccati degli spettatori dal santuario di Dende. A questo punto interviene Jiaozi che, con un paio di insulti ben piazzati, atterra facilmente il nemico.

Il capitolo di Dragon Ball Super fa emergere ancora di più la serietà di Tenshinhan, versato solo nel combattimento e meno nelle abilità sociali come fu anche sottolineato in uno degli episodi filler di Dragon Ball Z dove doveva far ridere Re Kaioh. Adesso il duo di terrestri deve accorrere in aiuto di Yamcha che sta affrontando un guerriero di alto livello e sembra non essere in grado di poter resistere da solo. Il terzetto se la caverà o sarà necessario l'intervento di Goku?

FONTE: ComicBook
Quanto è interessante?
4