Marvel Comics: l'ultimo numero de L'Immortale Hulk ha segnato un cambiamento significativo

Marvel Comics: l'ultimo numero de L'Immortale Hulk ha segnato un cambiamento significativo
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Sin dal lancio de L'Immortale Hulk ci sono state diverse modifiche per il Gigante Verde, tuttavia nel numero 24 della testata lo sceneggiatore Al Ewing e l'artista Joe Bennet hanno apportato uno stravolgimento inaspettato al personaggio.

Il numero 24 si apre con un flashback della morte della settima iterazione dell'Universo Marvel. Vediamo la coscienza di questo universo raggiungere quella di Galeen Taa, uno scienziato ed esploratore. I due si fondono al fine di sopravvivere ed emergere nell'universo che lo sostituisce come Galactus, il divoratore di mondi.

Poi, verso la fine del numero, c'è un flash forward che ci avvisa della morte dell'ottavo universo. La coscienza quest'ultimo va alla ricerca di un ospite con cui fondersi, ma è sorpreso da ciò che trova. Bruce Banner è lì ad aspettarlo, dopo aver ucciso Mister Immortale, Franklin Richards e Galactus.

La coscienza inizia a combattere, Hulk si trasforma, la afferra - la consuma e poi scompare all'interno di un lampo di luce. La sinossi del prossimo numero di fornisce un'anticipazione di ciò che è avvenuto:

"La morte del nostro universo è avvenuta. Hulk è finalmente morto. Ora, milioni di anni dopo, il Nono Cosmo si nasconde...dal DISTRUTTORE DI MONDI". Sembra quindi che, proprio come Galen Taa sia divenuto il divoratore di mondi nell'ottavo universo, Hulk diventerà il distruttore all'interno del nono. La storia continuerà nel numero 25.

Anche Hulk, in qualche modo, ha partecipato al famoso raid dell'Area 51. La Marvel non molto tempo fa ha rivelato chi è più forte tra Hulk e la Cosa, trovate la notizia all'interno di questo articolo. Sulle pagine di Everyeye è disponibile la prova di Marvel's Avengers, in cui ovviamente è presente anche il Gigante Verde.

FONTE: CB
Quanto è interessante?
2