The Punisher: il creatore del fumetto Marvel cambierebbe il mercato dei comics, ecco come

The Punisher: il creatore del fumetto Marvel cambierebbe il mercato dei comics, ecco come
di

Gerry Conway, creatore di uno dei personaggi più brutali e controversi dell’universo Marvel Comics , ovvero The Punisher, ha voluto esprimere la sua opinione per quanto riguarda l’attuale situazione editoriale del fumetto americano, usando parole alquanto forti.

Negli ultimi anni le due giganti del settore, Marvel e DC, si sono alternate nel presentare ai lettori eventi su eventi che hanno sconvolto più volte i rispettivi multiversi, colpendo anche da vicino alcuni degli eroi più famosi. Piuttosto che rinnovare le storie con nuovi elementi gli autori preferiscono cambiare totalmente lo status quo dei protagonisti con storie corali che non danno abbastanza spazio a specifici approfondimenti, che vengono fatti in seguito nelle testate dedicate.

Conway ha commentato queste ciclo produttivo con le seguenti parole: “Per una serie di ragioni gli editori hanno definito il target principale dei fumetti mainstream, come fan di vecchia data e potenziali collezionisti. Per questo ogni anno vediamo eventi, reboot, variant cover da collezione ecc…Queste strategie di marketing sono create unicamente per soddisfare i lettori già affezionati. Anche gli stessi reboot, presentati come perfetti punti di partenza per i nuovi lettori, richiedono in realtà una certa familiarità con le iterazioni precedenti per capire tutto fino in fondo. I nuovi lettori non sono benvenuti dall’attuale strategia creativa, e per questo sono scoraggiati. Il circolo è chiuso. State fuori.”

Conway ha poi continuato: “Eliminerei ogni fumetto di supereroi esistente, per pubblicare una linea di prodotti dedicati all’utenza media di lettori, semplificando i personaggi e le storie, e cancellando ogni evento che richieda più di una minima familiarità e una continuity basilare. 10-15 titoli. Per i lettori più appassionati invece, offrirei una linea separata di graphic novel ad un prezzo più alto, contenenti storie che sia gli autori che loro vogliono esplorare. Ma sarebbe una pubblicazione separata, non mensile, non mainstream.” Potete trovare i post pubblicati dallo stesso Conway su Twitter in calce alla notizia.

Di sicuro delle parole dure, decise, e che sottolineano sia il successo che i fumetti continuano ad avere, ma soprattutto la complessità e l’esagerata quantità di storie che possono condizionare molto l’approccio dei nuovi lettori. Cosa ne pensate di quanto detto da Conway? Fatecelo sapere con un commento qui sotto.

Ricordiamo che il potente Thanos tornerà nella serie Eternals, e vi lasciamo ad una fanart dedicata ad Old Man Punisher.

FONTE: CB
Quanto è interessante?
2