La meticolosità al lavoro di Miyazaki spiegata da un animatore dello Studio Ghibli

La meticolosità al lavoro di Miyazaki spiegata da un animatore dello Studio Ghibli
di

Se l'animazione giapponese è arrivata al punto in cui si trova oggi, gran parte del merito è da attribuire allo Studio Ghibli e ad Hayao Miyazaki, il cui talento ha dato vita ad alcuni dei film animati più affascinanti di sempre. I suoi successi non sono però riconducibili al mero talento, ma anche alla pura dedizione al lavoro.

Il binomio Miyazaki / Studio Ghibli ha scritto la storia dell'animazione giapponese, ma certamente non per frutto di una coincidenza. Dimostrazione di ciò è un recente aneddoto raccontato da Masaki Endo, key animator che ha lavorato a Il mio vicino Totoro, forse la pellicola più rappresentativa dello studio.

Secondo quanto rivelato da Endo durante un intervista, Miyazaki era estremamente attento ai dettagli, anche quelli più insignificanti. In particolare, il key animator ha raccontato di quando inviò delle illustrazioni al regista, che le ritenne confusionarie. Quando Endo chiese il motivo, Miyazaki gli suggerì di controllare i suoi occhiali. Ebbene, quando l'animatore si recò all'oculista, scoprì che la sua vista era peggiorata.

Con un solo sguardo ai lavori del suo assistente, Hayao Miyazaki aveva riconosciuto il problema del suo assistente: l'occhio del regista non si lascia sfuggire nulla, nemmeno il più piccolo dei particolari. Sebbene Masaki Endo abbia lavorato a classici come Akira, Neon Genesis Evangelion e molti altri, questo suo ricordo lo lega in maniera particolare a Miyazaki, da lui ritenuto un vero e proprio maestro.

Ecco più di 1000 sfondi tratti dai migliori film dello Studio Ghibli. Andiamo alla scoperta di una serie di rarissimi orologi presentati dallo Studio Ghibli.

FONTE: CB
Quanto è interessante?
3