Mission: Impossible e l'omaggio alla leggendaria Fiat 500 di Lupin III

Mission: Impossible e l'omaggio alla leggendaria Fiat 500 di Lupin III
di

La collaborazione tra McDonalds e Lupin III è solo uno dei tanti esempi dell'iconocità del personaggio creato da Monkey Punch che, questa volta, è sbarcato ad Hollywood con un particolarissimo omaggio dedicatogli nella nuova pellicola con protagonista Tom Cruise.

Ci saremmo aspettati una supercar come la già nota Ferrari F12 TdF nel nuovo film Mission: impossible -Dead Reckoning- Parte 1, uscito da poco nelle sale. Invece no: Christopher McQuarrie ha optato per una Fiat 500 gialla degli anni '70. Perché?

Potrebbe trattarsi di una citazione ad Arsenio Lupin III. La scelta dell'auto italiana, comunque, ha dei motivi ben precisi. Già usata in altre occasioni dal ladro, sale alla ribalta con il film del 1979 Il Castello di Cagliiostro. Miyazaki e Takahata volevano una macchina straniera per il film, compatta. Un'utilitaria che passasse inosservata e si destreggiasse elegantemente nel traffico. Ovviamente il fatto che raggiunga velocità folli fa parte della magia del cinema.

Per quanto paia impossibile il regista ha ammesso di non aver mai visto i film di Lupin III e che l'omaggio sia del tutto involontario. Essendo ambientato a Roma, McQuarrie ha infatti scelto l'auto per la sua fama nel Bel paese e per esaltare, essendo una vettura di piccola cilindrata, le capacità da pilota di Ethan Hunt (Tom Cruise).

E voi cosa ne pensate? Credete sia davvero un omaggio involontario? Se volete recuperarne i lungometraggi, vi invitiamo a leggere il nostro articolo sui 10 migliori film di Lupin III.