Mitsuo Fukuda rivela gli estremi orari di lavoro cui sarebbe costretto lo staff di Gundam

Mitsuo Fukuda rivela gli estremi orari di lavoro cui sarebbe costretto lo staff di Gundam
di

Da quando Sunrise ha annunciato che il 40° anniversario di Mobile Suit Gundam verrà festeggiato con cinque diversi progetti attualmente in produzione, i fan del Mobile Suit bianco sono letteralmente in visibilio. Coloro che lavorano ai suddetti progetti, invece, hanno rivelato che questi li costringono a turni di lavoro molto pesanti...

Attraverso un recente Tweet, Mitsuo Fukuda, direttore e sceneggiatore di Mobile Suit Gundam SEED, ha infatti rivelato che una delle assistenti di produzione avrebbe effettuato dei turni estremamente lunghi e difficili, e di conseguenza il direttore si è dichiarato per nulla felice della situazione.

Stando a quanto riportato dal portale Anime News Network, Fukuda avrebbe utilizzato il noto social network per sfogarsi e far notare a Sunrise che una sua collaboratrice avrebbe lavorato addirittura per 59 ore in soli quattro giorni. Come se non bastasse, questi ritmi già esorbitanti sarebbero diventati la prassi di un intero mese di lavoro.

Il contratto dell’assistente di produzione prevede infatti che questa cominci a lavorare il lunedì mattina, verso le 10:30 circa, per poi staccare soltanto a lavoro ultimato, ossia durante il mattino del giorno successivo. Sebbene sia piuttosto “pericoloso” portare alla luce fatti come questo, lo stesso Fukuda, che ha dichiarato di aver spesso lavorato a ritmi molto simili, si è detto del parere che questa routine lavorativa debba essere modificata prima che la salute dell’assistente di produzione possa risentirne negativamente.

Negli ultimi anni sono sempre più gli impiegati nel settore dell’animazione giapponese a lamentare condizioni lavorative devastanti e nocive per la salute, ma questa è senza dubbio la più grave protesta pubblica della storia. Nel 2015, la Japan Animation Creators Association aveva parlato di come gli animatori effettuassero al tempo una media di circa 11 ore di lavoro al giorno, ricevendo solo quattro giorni di riposo al mese. A giudicare dalle informazioni rivelate da Fukuda, la situazione dei dipendenti Sunrise sembrerebbe persino più nociva.

Augurandoci che le dichiarazioni di Fukuda portino quanto prima ad un cambiamento, non possiamo che invitare i lettori a riflettere sugli sforzi che la produzione di anime richiede al personale coinvolto. Non trovate anche voi che quest’ambitissimo impiego sia molto meno affascinante di quanto ci si aspetterebbe?

FONTE: CB
Quanto è interessante?
2

Le migliori offerte per i tuoi Regali di Natale 2018: videogiochi, console, hi-tech, smartphone, PC Gaming, TV 4K e tanto altri altri prodotti a prezzo scontato su Amazon, per un Natale da sogno a piccoli prezzi.