Mobile Suit Gundam: grandi progressi per la riproduzione in scala dell'enorme robot

Mobile Suit Gundam: grandi progressi per la riproduzione in scala dell'enorme robot
di

Stiamo entrando in un periodo storico molto importante per la storia spaziale, non soltanto perché gli esseri umani stanno per tornare sulla Luna con il Programma Artemis ma anche perché la missione della Nasa sarà un trampolino di lancio verso il prossimo grande passo: Marte. Ma cosa accade quando la scienza incontra Mobile Suit Gundam?

Le Olimpiadi di Tokyo, attese inizialmente per la stagione estiva di quest'anno, sono state rinviate al 2021 a causa della pandemia da Coronavirus. Ad ogni modo, un Paese dalla peculiare cultura come il Giappone non poteva non fare le cose in grande per la celebre manifestazione sportiva. In concomitanza con i Giochi Olimpici, dunque, la nazione invierà nello spazio un satellite al cui interno si celeranno due modellini di Gundam.

Ma non sarà l'unica straordinaria iniziativa dedita al capolavoro di Yoshiyuki Tomino, in quanto per lo stesso periodo è previsto il completamento della riproduzione in scala 1:1 del mecha soprannominato "Gundam RX78-2". Il mastodontico robot, in lavorazione presso un centro di Yokohama, è dunque realizzato in scala reale, talmente enorme da sfigurare in confronto all'altezza dei lavoratori che stanno partecipando al curioso progetto. In calce alla notizia potete dare un'occhiata all'enorme cantiere e ammirare l'ambiziosa riproduzione di uno dei mecha più iconici della cultura nipponica.

E voi, invece, cosa ne pensate di questa iniziativa? Fatecelo sapere, come di consueto, con un commento qua sotto.

Quanto è interessante?
1