Morte e distruzione in L'Attacco dei Giganti 134: Eren deve affrontare gli ultimi nemici

Morte e distruzione in L'Attacco dei Giganti 134: Eren deve affrontare gli ultimi nemici
di

L'umanità è alle prese con la sfida più difficile. Il manga di Hajime Isayama ormai si sta dirigendo verso l'ultimo capitolo e ogni mese si ha sempre più l'impressione che siamo davvero alle battute finali. E il capitolo 134 de L'Attacco dei Giganti lo conferma.

Stiamo per assistere alla conclusione di una delle opere più importanti dell'ultimo decennio, con il capitolo 134 che conclude il volume 33 de L'Attacco dei Giganti, il quale sarà quasi sicuramente il penultimo volume della storia. Ma cosa succede nel numero di novembre?

La marcia dei giganti colossali ovviamente continua. Eren aveva già confermato che non l'avrebbe mai fermata perché non voleva correre rischi e per questo, mentre Historia sta per partorire suo figlio, vediamo immagini senza parole ma con un carico di disperazione e paura palpabili. Paese dopo paese, persone senza nome vengono schiacciate dai giganti.

Al forte Salta, inizia l'attacco dei dirigibili verso Eren. Le bombe preparate però hanno poco effetto sui giganti colossali e praticamente i danni inflitti alla fazione di Eren sono nulli. Al contrario, sfruttando il proprio potere, dal Gigante Progenitore appare il Gigante Bestia che inizia a scagliare proiettili verso i dirigibili, abbattendoli.

Per l'umanità sembra davvero essere giunta la fine. Ma nelle ultime pagine de L'Attacco dei Giganti 134, Armin e gli altri riescono ad arrivare sul corpo scheletrico di Eren. Mentre si preparano ad affrontare il loro amico e il Gigante Bestia, l'ultima lotta dell'umanità prende corpo.

Quanto è interessante?
3