Mostra Shunga e Manga a Milano con Yamato Video

di
INFORMAZIONI SCHEDA

Da sabato 14 a domenica 29 novembre si terrà, a Milano, la mostra "Arte ed Eros nel Giappone del periodo Edo e nei fumetti e disegni animati dell'attuale era Heisei", evento organizzato da Silvio Andrei e dalla casa editrice milanese Yamato Video. In questa mostra, condita anche da dibattiti, si parlerà del moderno manga giapponese e dei disegni animati a tema erotico, prendendo anche come spunto la presenza di un esperto di pop art nipponica

Di seguito il comunicato:

Da sabato 14 novembre fino al 29 novembre 2009, la mostra
Shunga e manga
Arte ed Eros nel Giappone del periodo Edo e nei fumetti e disegni animati dell'attuale era Heisei


Mostra a cura di Silvio Andrei.
Yamato shop, via Tadino fronte n. 5, Milano.
Orario: lunedì-sabato 13.00-19.00; domenica 14.30-19.00.
Informazioni: telefono 02/29527200, http://www.yamatovideo.com/" target="_blank" class="linkvecchi" rel="nofollow noopener">>http://www.yamatovideo.com/, info@yamatovideo.com
Si consiglia la visione a un pubblico adulto. Ingresso libero.


Inaugurazione sabato 14 novembre ore 17.30 - 18:30

Intervengono:  Martina Mazzotta, Fondazione Antonio Mazzotta
Christian Gancitano Operatore culturale, esperto di pop art giapponese
"Shunga come Ipertesto" - lettura ipertestuale delle stampe shunga, realizzata in collaborazione con il professor Takasu Jun dell'Università di Aichi Kyoiku (Università dell'alta formazione dell'educazione all'arte).

Sulla scia del grande successo ottenuto dagli eventi collaterali alla mostra Samurai, Palazzo Reale e la Fondazione Mazzotta propongono un fitto carnet di appuntamenti che ruotano intorno al complesso mondo indagato in Shunga. Arte ed Eros nel Giappone del periodo Edo.Viene così offerta l'occasione di approfondire in diverse direzioni i contenuti di una mostra raffinata, innovativa e fuori dagli schemi. Nel mese di novembre, oltre alle conferenze a Palazzo Reale, verrà allestita presso Yamato Shop la mostra Shunga e manga; il mese di gennaio prevede invece la cerimonia di vestizione del kimono e una ricca rassegna di cinema erotico.

I moderni fumetti giapponesi, così come i disegni animati a tema erotico, risentono fortemente dello spirito delle shunga. D'altra parte, così come queste erano stampe popolari nel periodo Edo (1603-1867), così manga e anime sono la moderna espressione di grafica e narrativa, appunto popolare. La tradizione del Giappone si evolve nei nuovi mezzi, con tematiche e riferimenti che rimangono anche classici: dai soggetti, alle ambientazioni, ai motivi dell'eros. E spesso con affinità stilistiche e narrative sorprendenti. In ogni epoca e latitudine le forme artistiche legate all'eros hanno dovuto subire i rigori del potere: le shunga un tempo, manga e anime oggi.

L'esposizione si compone di tre sezioni.

1.   I manga (fumetti) e gli anime (disegni animati) eredi degli ukiyo-e.

2. Cenni di storia dei manga e anime erotici in Giappone.
Le opere e gli autori di maggior rilievo per i vari generi di manga e anime in riferimento alle antiche stampe shunga (Go Nagai, Haruka Inui, Keiko Takemiya, Gengoroh Tagame...).
L'erogekiga e il lolicon, due generi sviluppatisi negli anni Sessanta/Ottanta.
Il rapporto di anime e manga con la "censura".
L'arrivo e l'accoglienza del genere erotico in Italia (polemiche, censure, accuse, denunce...).

3. I generi erotici di manga e anime, visti in rapporto alle shunga e alla tradizione giapponese: mostri e tentacoli; vita quotidiana; utilizzo di metafore e allegorie; ambientazione storica (con diretti riferimenti allo stile delle shunga); shonen ai (il fumetto omoerotico); lolicon (il "complesso di Lolita", fumetti con giovanissime); ecc.

Prossimi appuntamenti:

Giovedì 26 novembre '09 ore 18.30
Geisha e Oiran, seduzione e mistero
Intervengono: Tino Cennamo (Presidente Ricordi&C)
Adriana Boscaro (Ordinario di Lingua e Letteratura giapponese all'Università Ca' Foscari di Venezia)
Rossella Marangoni (Associazione italiana per gli studi giapponesi)
Miriam Bendia (autrice del libro Diario di una Maiko)
modera: Martina Mazzotta
In collaborazione con Ricordi&C
Palazzo Reale, Sala Conferenze (piano terra) - Ingresso libero fino ad esaurimento posti

Per informazioni su Eventi collaterali

Stefano Sbarbaro - FAM ufficio marketing stefano.sbarbaro@mazzotta.it
Alessandra Pozzi - FAM ufficio stampa ufficiostampa@mazzotta.it
02/878380

SHUNGA. Arte ed Eros nel Giappone del periodo Edo
A cura del Museo delle Culture di Lugano e della Fondazione Antonio Mazzotta
Periodo: 21 ottobre 2009 - 31 gennaio 2010
Sede: Palazzo Reale Piazza del Duomo 12, Milano

Informazioni: INFOLINE 02.54918, www.mostrashunga.it
www.mazzotta.it | www.comune.milano.it/palazzoreale

Orario: lunedì 14.30-19.30; da martedì a domenica 9.30-19.30; giovedì e sabato 9.30-22.30

Biglietto d'ingresso: intero € 8,00; ridotto € 6,00 (presentando il biglietto del Museo Poldi Pezzoli o della mostra That's Butterfly al Castello Sforzesco; iniziativa APPLAUDIRE L'ARTE); ridotto speciale scuole e gruppi € 4,00
Il servizio di biglietteria termina un'ora prima della chiusura della mostra
Servizio Audioguide italiano/inglese (Antenna audio) compreso nel prezzo del biglietto

Catalogo: Edizioni Gabriele Mazzotta- Collana Altrarti n.3

a cura di Marco Fagioli e gunther Giovannoni. Saggi di Francesco Paolo Campione, Marco Fagioli, Bonaventura Ruperti, Marcello Cecchierini ed Enrico Giannini. Schede critiche di Gunther

 

Mostra Shunga e Manga a Milano con Yamato Video