My Dress-up Darling, la censura dell'anime in Corea del Sud lascia a desiderare

My Dress-up Darling, la censura dell'anime in Corea del Sud lascia a desiderare
di

My Dress-up Darling è uno degli anime più visti di questo inizio 2022. Trasposizione dell'omonimo manga di Shinichi Fukuda iniziato nel 2018 e attualmente ancora in corso, My Dress-up Darling racconta la storia di Wakana Gojo, giovane appassionato di bambole la cui vita verrà stravolta dall'incontro con la compagna di classe Marin.

La giovane è appassionata di cosplay, e propone così a Wakana di realizzare costumi per lei. Inutile dire che i cosplay della protagonista di My Dress-up Darling stanno già spopolando sul web, con le cosplayer che si divertono a mettersi nei panni della ragazza.

My Dress-up Darling vede spesso Marin in scena in bikini o biancheria intima, cosa che ha fatto scattare la censura dell'anime in diversi paesi. In Corea del Sud hanno adottato una soluzione molto opinabile per la censura: infatti, ad essere oscurata sarà solo la parte del sedere della protagonista, mentre il seno verrà regolarmente mostrato.

La cosa fa rimanere un pò sbalorditi, visto che in questo caso avrebbero potuto censurare il corpo di Marin in tutte le sue parti più sensibili. La scelta della Corea del Sud è bizzarra e poco comprensibile, con l'adozione di una via di mezzo che non ci ha convinto del tutto. Basta guardare l'immagine in calce alla notizia per renderci conto che qualcosa non funziona.

Come si poteva immaginare, le vendite del manga di My Dress-up Darling sono aumentate con l'esordio dell'anime, già disponibile su Crunchyroll. La serie sta ottenendo un ottimo seguito dopo soli tre episodi, e gli auguriamo di continuare così fino alla conclusione.

Quanto è interessante?
4
My Dress-up Darling, la censura dell'anime in Corea del Sud lascia a desiderare