My Hero Academia: i 10 momenti più tristi della serie anime!

My Hero Academia: i 10 momenti più tristi della serie anime!
di

È difficile credere a tutto quello che Midoriya ha affrontato in My Hero Academia. Tutte e sei le stagioni coprono solo il primo anno di Deku alla UA e da lì in poi la storia si fa sempre più cupa. Lui e i suoi amici sono stati attaccati più volte dai cattivi ed è impossibile non provare tristezza per tutto quello che hanno passato.

Midoriya ha sempre desiderato essere un eroe, ma non vuole essere ricco e famoso. Vuole salvare le persone con un sorriso, proprio come il suo eroe, All Might. Purtroppo, Midoriya è destinato a fallire fin dal momento della sua nascita. Midoriya scopre di non avere un Quirk e questo cambia il modo in cui le persone si comportano con lui.

I Quirk non sono solo superpoteri, ma sono ciò che rende le persone ciò che sono, motivo per cui Midoriya viene costantemente ridicolizzato per il fatto di essere senza Quirk e Bakugo pensa di non essere nulla senza il suo Quirk. Una persona che perde il proprio Quirk equivale a perdere una parte di sé, ed è per questo che è così triste che Ragdoll non riavrà mai il suo Quirk. Quando le Wild-Wild Pussycats fanno visita alla Classe 1-A, lei si comporta in modo felice, ma è evidente che gli eventi di Kamino sono stati traumatici per lei.

Dopo la guerra con l'Unione dei villain, Midoriya si isola dai suoi amici nel tentativo di proteggerli, dando inizio all'arco narrativo del Dark Deku. L'All For One è una minaccia enorme e Midoriya non vuole che i suoi amici vengano coinvolti, cominciando ad agire come vigilante ma mangia a malapena, non dorme e allontana tutti, compreso All Might.

Kota è un ragazzo con un brutto carattere. Quando gli studenti arrivano per la prima volta al campo di addestramento, è ovvio che Kota non vuole essere lì e non vuole interagire con nessuno che si definisca un eroe. Tuttavia, non si comporta così solo per cattiveria. I genitori di Kota erano entrambi eroi e sono morti in servizio. È comprensibile che provi risentimento nei loro confronti per essere morti e averlo lasciato indietro.

Hawks è un eroe straordinario ma ha avuto una vita difficile. Suo padre era un criminale violento e sua madre riusciva a malapena a mantenere se stessa. Quando la Commissione degli Eroi lo accoglie, è ovvio che anche loro abusano di Hawks. La Commissione degli Eroi prepara Hawks a diventare un eroe perfetto che fa quello che gli viene detto e lui non ha libertà né voce in capitolo nella sua vita.

Aizawa è un insegnante severo, ma dietro le sue strane decisioni ci sono dei motivi. Quando Aizawa era negli Stati Uniti, il suo più caro amico, Oboro, è stato ucciso durante un attacco dei cattivi, e quell'evento ha trasformato Aizawa nell'uomo che è. Dopo la morte di Oboro, Aizawa era tormentato dai sensi di colpa e si rimproverava di non essere abbastanza forte.

Nelle prime due stagioni di MHA, Todoroki si mostra freddo e pieno di sé, ma la realtà è più che diversa. Il padre di Todoroki, Endeavor, ha avuto dei figli per poter creare il Quirk perfetto. Voleva un figlio che superasse All Might e per questo motivo ha maltrattato e abusato di Shouto per assicurarsi che diventasse forte. È orribile vedere un giovane Todoroki esposto a tanta violenza ed è scioccante il modo in cui Endeavor tratta sua moglie, Rei.

Bakugo non sarà il personaggio principale, ma ha uno dei migliori sviluppi caratteriali dell'anime. Capisce che per essere una persona migliore ci vuole un duro lavoro e che non è perfetto solo perché ha un Quirk potente. Vedere le sue debolezze è una cosa fantastica, ma ha anche causato molti danni alla sua salute mentale. In un momento di forte emozione, Bakugo rivela quanto si senta in colpa per la perdita del Quirk di All Might. Dice che gli eventi si susseguono costantemente nella sua testa e non sa più come sentirsi. I telespettatori affetti da PTSD hanno commentato quanto i sentimenti di Bakugo siano comprensibili, soprattutto per quanto riguarda il senso di colpa del sopravvissuto.

Sir Nighteye è un grande eroe con uno strano senso dell'umorismo. Durante l'incursione della quarta stagione, Nighteye viene ferito mortalmente. È già abbastanza triste vedere morire un eroe così grande, ma è evidente che c'erano molte cose non dette tra Nighteye e All Might. Molte persone vorrebbero poter fare ammenda con una persona cara prima della sua morte. È un peccato che All Might e Nighteye non abbiano avuto una chiusura adeguata.

Eri è una ragazza dolce che merita molto di più di quanto il mondo le dia. Sua madre la abbandona dopo che Eri ha accidentalmente ucciso suo padre con il suo Quirk di riavvolgimento, e quando viene accolta dal nonno, affronta altri abusi. Chisaki abusa mentalmente e fisicamente di Eri al punto che lei non sa nemmeno cosa sia un sorriso. È costretta a subire esperimenti disumani che la lasciano spaventata. È bello che sia riuscita a salvarsi, ma è triste che abbia dovuto affrontare un trauma così grande.