My Hero Academia 280: un capovolgimento su entrambi i fronti, la vittoria è assicurata?

My Hero Academia 280: un capovolgimento su entrambi i fronti, la vittoria è assicurata?
di

Uno dei manga più conosciuti del momento è My Hero Academia, scritto e disegnato da Kohei Horikoshi. Da molti giudicato come l'erede di Naruto, sembra che il mangaka abbia deciso di transitare in quello che è l'arco più importante del fumetto. Da qualche settimane quindi stiamo assistendo a capitoli su Weekly Shonen Jump con una battaglia epocale.

Con My Hero Academia 280, Horikoshi inserisce un tassello importante verso la soluzione delle ostilità tra eroi e criminali. Mina Ashido parte all'attacco evitando le fiamme di Dabi grazie al suo Acidman, un'armatura di acido che le permette di resistere al calore. Mentre si dirige verso la bocca di Gigantomachia per lanciare la fiala di anestetico però il mostro si ricorda delle parole del suo padrone e si libera in un attimo di Mount Lady, mettendola definitivamente al tappeto.

Mentre cerca di schiacciare anche Ashido, che rimane paralizzata ricordandosi del suo incontro col gigante terrificante anni prima, viene salvata da Kirishima. Il ragazzo si salva grazie alla sua resistenza e inizia ad arrampicarsi sul corpo del nemico ma quando prova a lanciare la sua fiala, Toga la distrugge con una lancia. Red Riot non si lascia intimidire e mostra di avere tra le mani anche la fiala di Ashido, terminando quindi l'azione della compagna e lanciando direttamente nella bocca di Gigantomachia il fluido.

Sul fronte di Jaku invece, Shigaraki è finalmente in ginocchio con Endeavor che sembra annunciare una vittoria. My Hero Academia 280 ha terminato le ostilità? Il prossimo capitolo dell'opera arriverà tra due settimane.

Quanto è interessante?
2