My Hero Academia 321: le parole di Iida, tra una stretta di mano e un sorriso amaro

My Hero Academia 321: le parole di Iida, tra una stretta di mano e un sorriso amaro
di

Il tentativo di salvataggio effettuato dai ragazzi della Classe 1-A è proseguito in My Hero Academia capitolo 321. Nonostante i suoi amici stiano tentando in tutti i modi di riportarlo indietro allo Yuei e di farlo tornare in sé, Deku continua imperterrito per la sua strada. Ma un sorriso potrebbe cambiare il suo punto di vista.

Mentre Deku è intrappolato nella gigantesca "bara" di ghiaccio di Todoroki, le parole di All Might risuonano nella sua mente. "È il tuo turno", ricorda Midoriya, disposto ad assumersi la piena responsabilità della battaglia con All For One.

Nonostante la sua convinzione, gli amici della Classe 1-A non demordono, e anzi effettuano un nuovo tentativo. Combinando i propri Quirk, gli aspiranti eroi dello Yuei riescono a lanciare in aria Iida, il quale raggiunge il fuggitivo Deku. A tutta velocità, il capoclasse riesce a stringere la mano del suo amico e a pronunciare delle parole che molto probabilmente risvegliano la sua coscienza, attualmente in preda al buio.

"Perché dare un aiuto che non viene richiesto... È ciò che fa un eroe...", afferma Iida, replicando le parole pronunciate da Izuku durante l'arco narrativo di Stain. Ascoltando ciò, l'erede di One For All scoppia in lacrime, ricambia il sorriso amaro di Iida e si lascia stringere la mano. Ma davvero si riunirà ai suoi compagni di classe?

Come fatto notare dall'utente Twitter @animenews_news, l'atto dello stringere la mano è un simbolo piuttosto importante per l'opera di Kohei Horikoshi. In passato, ad esempio, abbiamo visto All For One tendere la propria mano, in maniera subdola, a Tomura Shigaraki. E voi cosa ne pensate, Deku si lascerà guidare dai suoi amici? Nel frattempo, vi lasciamo a un approfondimento sul capitolo 321 e alla data di uscita e teorie su My Hero Academia 322.

Quanto è interessante?
1