My Hero Academia 366: un mostro impenetrabile e un fulmine a ciel sereno

My Hero Academia 366: un mostro impenetrabile e un fulmine a ciel sereno
di

Il dolore delle ferite provocate da Mirko, in My Hero Academia 365 hanno portato Shigaraki a riflettere sul passato. Questo ragionamento del Villain porta alla nascita di un mostro impenetrabile pronto a spazzare via la società degli eroi. Tuttavia, una nuova speranza precipita dal cielo come un fulmine a ciel sereno.

I mutamenti genetici di Tomura Shigaraki avevano ricoperto il suo corpo di mani e dita, come una corazza difensiva. Tuttavia, la cancellazione dei Quirk di Eraserhead e Monoma ha annullato la sua capacità di rigenerazione. I numerosi danni accumulati e lo stress psico-fisico, hanno portato a una nuova tumultuosa forma

Mirko viene immediatamente slanciata via. La stessa sorte tocca a Suneater e Nejire Hado. Solamente Mirio, grazie alla permeazione, riesce a evitare gli attacchi di Shigaraki. Quando anche la rete difensiva di Best Jeanist viene strappata come se fosse una semplice ragnatela, la disperazione di Lemillion prende il sopravvento.

Proprio in quel momento, però, Mandalay comunica che a breve disattiverà la barriera elettro-magnetica di contenimento della Fortezza Volante. Gli Heroes devono resistere solamente due secondi, che tuttavia sembrano infiniti vista la potenza di Shigaraki. È una pazza idea di Mirio a trattenere il criminale. Quando l’ex allievo di Sir Nighteye mostra il sedere al nemico, sul campo di battaglia arriva precipita l’ultima speranza della società. Deku è arrivato e in My Hero Academia 366 comincia la lotta finale.

Quanto è interessante?
1