My Hero Academia, il governo americano è più restrittivo con suoi Top Heroes?

My Hero Academia, il governo americano è più restrittivo con suoi Top Heroes?
di

L'ultimo arco narrativo di My Hero Academia ha introdotto un personaggio fondamentale per la battaglia tra gli eroi professionisti giapponesi e One For All: la number one hero americana, Stars and Stripes.

Una giovane ragazza che è stata salvata da All Might (vista nel film My Hero Academia: Two Heroes disponibile su Prime Video), Stars and Stripes ha messo il suo potentissimo quirk, il New Order, al servizio del proprio paese con una dedizione che renderebbe All Might orgoglioso.

Tuttavia, nell'ultimo capitolo del manga di My Hero Academia, apprendiamo che le regole dell'America per i suoi eroi sono molto diverse, e molto più restrittive. Negli ultimi capitoli del manga abbiamo visto l'eroina a stelle e strisce impegnata in una battaglia a tutto campo contro il nuovo villain ibrido My Hero Academia, All For One - Tomura Shigaraki, sopra i cieli del Giappone.

Quest'ultimo è stato in grado di resistere all'assalto diretto del quirk New Order di Stars e Stripes, proprio grazie alla natura ibrida del "nuovo villain" che in questo momento non è né Shigaraki né All For One e quindi l'eorina non può applicare la sua regola su di lui, non conoscendone il vero nome. Rendendosi conto che c'è qualcosa che il nemico riesce a respingere nel funzionamento del suo quirk, Stars and Stripes opta per un approccio più indiretto. Sempre che riesca ad ottenere l'approvazione necessaria da parte dei responsabili governativi.

In questo modo, vediamo che l'America tiene i suoi eroi professionisti più sotto controllo rispetto al Giappone. Nel caso di Stars and Stripes, il suo potere simil-divino, New Order, (che le permette di riscrivere le regole della realtà con un tocco e il nome giusto) è tenuto strettamente confidenziale - anche se si riesce a risalire al suo funzionamento e ai suoi limiti osservandola combattere.

Alla fine del capitolo, viene anche mostrato che ci sono certe modalità di attacco che Stars and Stripes può utilizzare solo con l'autorizzazione ufficiale del governo. Per quanto i metodi americani per gestire i propri eroi possono sembrare un tantino restrittivi, sembrano dare più una forma di assalto organizzato rispetto a tutte le altre battaglie che abbiamo letto sulle pagine di My Hero Academia.

L'eroina ha chiaramente il potere di spazzare via un'intera città (una nazione probabilmente) se i suoi poteri fossero usati nel modo sbagliato. E l'accesso che ha alle migliori armi americane (come i missili ipersonici Tiamat) rende i potenziali abusi del suo potere ancora più terribili da considerare. Potete leggere il capitolo 331 di My Hero Academia su Manga Plus.

FONTE: comicbook
Quanto è interessante?
3