My Hero Academia: anche la tortura tra i mezzi adoperati dai nuovi villain della serie

My Hero Academia: anche la tortura tra i mezzi adoperati dai nuovi villain della serie
di

Gli ultimi capitoli di My Hero Academia ci hanno introdotti ad una nuova e spietata organizzazione, pronta a tutto pur di ottenere ciò che gli interessa. Tra i metodi impiegati dall'Esercito di Liberazione delle Abilità Speciali è presente infatti anche la tortura, come abbiamo visto nell'ultimo numero dell'opera.

My Hero Academia è appena entrato nel suo nuovo arco narrativo e sembra proprio che, dopo la parentesi rappresentata dallo scontro di allenamento tra le due classi di aspiranti eroi, le cose stiano per farsi ancora una volta terribilmente serie. Gli ultimi capitoli hanno infatti visto l'irruzione sulla scena di una nuova forza con cui fare i conti, l'Esercito di Liberazione delle Abilità Speciali, un'organizzazione che mira alla totale ed indiscriminata libertà per tutti coloro in possesso di Quirk, e quindi all'abolizione della regolamentazione governativa.

A capo di questa minaccia c'è un personaggio ancora senza nome, che svolge una doppia vita: oltre ad aver ereditato la volontà dell'ideologo e terrorista Destro (autore del manifesto dell'Esercito), egli è anche a capo dell'azienda Deternat, specializzata nella costruzione di oggetti personalizzati per coloro che possiedono poteri speciali, ed ora pronta a fare il proprio ingresso nel mondo degli eroi professionisti.

La cosa interessante è che nel corso del capitolo 219 ci viene mostrata un'interazione davvero particolare per l'opera di My Hero Academia: l'Esercito di Liberazione delle Abilità Speciali ha infatti per motivi ancora sconosciuti messo la League of Villains nel suo mirino, e allo scopo di rintracciarla ha catturato Giran, che sappiamo essere il fornitore dell'organizzazione criminale per quanto riguarda armi e strumenti. La cosa che ha colpito i fan è stata che l'uomo è stato torturato pur di avere da lui le informazioni sui suoi acquirenti, per altro senza risultato.

Ad aumentare il senso di inquietudine, dopo il rifiuto di Giran, che si dice anche seccato che un'azienda legale si sia immessa nel suo campo di competenza, c'è anche la promessa da parte del leader dell'Esercito di Liberazione delle Abilità Speciali di passare ancora un po' di tempo insieme, condita dallo sguardo ricolmo di follia sul suo volto, come ad anticipare un ulteriore ricorso ad un mezzo tanto odioso e così poco consueto negli shonen come la tortura.

Che si stia per aprire un periodo in cui una nuova ondata di brutalità si abbatterà sul mondo di My Hero Academia?

FONTE: CB
Quanto è interessante?
1