My Hero Academia: l'ultimo capitolo rivela una connessione tra Deku e Shigaraki

My Hero Academia: l'ultimo capitolo rivela una connessione tra Deku e Shigaraki
di

Kohei Horikoshi, l'autore di My Hero Academia, ha finalmente rivelato le origini da villain di Shigaraki, e attraverso il flashback che ci rivela il suo passato possiamo trarre una curiosa connessione con quello di Deku, scopriamo perché.

Il capitolo 235 ci offre una retrospettiva sul passato di Shigaraki, e lo fa mentre la battaglia con Redestro è nel suo momento clou: il capo dell'armata ha raggiunto una nuova forma, ma improvvisamente Shigaraki riesce ad attivare il suo Quirk e a danneggiare l'avversario.

Il capo della League of Villain riferisce che è come se i suoi sensi si fossero risvegliati, e poco dopo parte un lungo flashback che occuperà la gran parte del capitolo, mostrandoci delle sorprendenti similarità tra Deku e Shigaraki.

Il piccolo Shigaraki amava gli eroi. Li ammirava con orgoglio, e da grande sarebbe voluto diventare uno di loro. In particolare, provava ammirazione verso sua nonna, Nana Shimura, che per lui rappresentava una sorta di punto di riferimento e modello da seguire, proprio come Midoriya ha sempre considerato All Might.

Tuttavia suo padre non era della stessa idea. Odiava gli eroi con tutto se stesso a causa dei suoi trascorsi e picchiava regolarmente Shigaraki ogni volta che toccasse l'argomento relativo agli eroi. Alla fine del capitolo Shigaraki trova una foto di Nana e la sua faccia incomincia a brillare.

In questo frangente assomiglia moltissimo a Deku da bambino, quando anche lui guardando le foto di All Might luccicava di ammirazione. E' sicuramente una scelta ponderata dell'autore, che vuole far capire come loro due siano più simili di quanto si possa pensare ad una prima occhiata.

Entrambi da piccoli volevano diventare degli eroi, ma le loro esperienze sono state diverse. Deku ha avuto la fortuna di incontrare All Might sul suo cammino, mentre Shigaraki ha subito degli abusi che l'hanno portato a sviluppare un odio radicato finendo per sterminare la sua famiglia.

Un altro parallelismo sicuramente voluto è la questione del Quirk. Anche quello di Shigaraki non si era manifestato fino all'età di 5 anni, proprio come accadde a Deku, ed è stato risvegliato solo in seguito ad una serie di eventi traumatici. Che anche la componente psicologica possa essere fondamentale nel risveglio dei Quirk? Per ora possiamo solo teorizzare, ma nel caso di Shigaraki è stata sicuramente un fattore.

Che ne pensate di questi parallelismi? Vi hanno convinto le origini di Shigaraki?

FONTE: CB
Quanto è interessante?
1
My Hero Academia: l'ultimo capitolo rivela una connessione tra Deku e Shigaraki