My Hero Academia: Kirishima e il suo momento eroico nel capitolo 280

My Hero Academia: Kirishima e il suo momento eroico nel capitolo 280
di

Continua la lotta tra eroi e villain in My Hero Academia che da qualche capitolo si è momentaneamente rallentata per concentrarsi soltanto su un gruppetto di personaggi. Su entrambi i fronti, quello di Jaku e quello della villa, ci sono diverse battaglie in corso ma i protagonisti delle storie di Kohei Horikoshi sono pochi.

Col capitolo 280 di My Hero Academia c'è stata quella che sembra l'ultima fase dello scontro con Gigantomachia. Il mostro non è assolutamente affrontabile dagli eroi lì presenti, neanche in gruppo, per questo Yaoyorozu ha dovuto pensare a un metodo alternativo per fermarlo. La League of Villain non ha reso le cose facili, mettendo i bastoni tra le ruote ai giovani eroi e per questo all'inizio del capitolo è Mina Ashido a farsi carico di tutto.

Purtroppo però la ragazza verrà sconvolta dalla potenza di Gigantomachia ma sarà salvata da Eijiro Kirishima. Red Riot si lancia a tutta velocità per bloccare l'attacco del gigante e salvare Mina, ottenendo tra l'altro la sua fiala di sonnifero. Grazie alla sua resistenza fisica, Kirishima attutisce il colpo e inizia a scalare il corpo di Gigantomachia, avvicinandosi alla bocca. Una fiala in suo possesso viene rotta da un attacco di Toga ma l'altra, quella ottenuta da Ashido poco prima, viene con successo lanciata nella bocca aperta di Gigantomachia.

Eijiro Kirishima ha di nuovo mostrato in My Hero Academia 280 di essere un vero e proprio eroe. Salvando Mina Ashido incurante del pericolo, ha mostrato tutto l'avanzamento mentale fatto da quando si impaurì a differenza della compagna di classe, che salvò una sua amica proprio da un Gigantomachia più giovane e più piccolo.

Sarà bastato il gesto a garantire la vittoria della Yuei?

FONTE: ComicBook
Quanto è interessante?
3