My Hero Academia, un moto rivoluzionario sta per abbattersi sulla società discriminante

My Hero Academia, un moto rivoluzionario sta per abbattersi sulla società discriminante
di

In un mondo che getta le sue fondamenta sui supereroi e sulle “stranezze”, il fenomeno del razzismo non è ancora stato superato. Difatti, quella di My Hero Academia è una società in cui la discriminazione è all’ordine del giorno, sia nei confronti di chi non possiede un Quirk, sia in chi, invece, ne possiede uno di tipo mutante.

La società degli eroi di My Hero Academia è razzista, e questo concetto viene ulteriormente ribadito nel corso del capitolo 341. Nel tentativo di volgere la battaglia in proprio favore, All For One sta cercando di aizzare una sommossa popolare per i diritti di coloro i quali si sentono discriminati. Il loro leader ha già un nome ben preciso.

Nella visione del Simbolo della Paura, a capeggiare questa rivolta sarà Spinner, che ispirandosi a Stain l’Ammazzaeroi, ha a sua volta ispirato migliaia di mutaforme. Tra di essi, in cerca di vendetta, in My Hero Academia 341 ritroviamo anche un antichissimo nemico, la melma che attaccò Midoriya e Bakugo agli esordi dell’opera.

Ma come verrà approfondito un concetto talmente delicato? I prossimi capitoli dell'opera potrebbero seguire Spinner a capo di questo movimento. Spinto ai margini della società, il Villain lucertola è divenuto l'erede spirituale della volontà di Spinner, che perpetrava il concetto di falsi eroi. In qualità di eroe e simbolo della società mutante, che adesso è in cerca di rivalsa, dovrà trovare una nuova casa per i suoi simili.

Questo moto rivoluzionario, potrebbe abbattersi sulla società degli eroi, che però attraverso la creazione di una nuova legislazione globale potrebbe muovere il gruppo dalla propria parte.

FONTE: CB
Quanto è interessante?
1