My Hero Academia, quanti protagonisti sono morti nell'anime?

My Hero Academia, quanti protagonisti sono morti nell'anime?
di

My Hero Academia è un anime ricco di battaglie, eppure nonostante i numerosi combattimenti solo pochi personaggi sono stati uccisi durante la storia. Tuttavia, nello scontro tra eroi e villain alcune vittime sono inevitabili, e abbiamo assistito ad alcune morti che hanno segnato diversi punti di svolta della serie.

La morte di un personaggio importante è sempre un evento tragico e significativo in una storia. In My Hero Academia, le morti dei seguenti personaggi hanno avuto un impatto profondo sulla vicenda e sui protagonisti della serie.

  • Magne, membro dell'Unione dei Villain: il villain mascherato Overhaul è stato il primo personaggio importante ad aver ucciso qualcuno nella serie. Il cattivo ha ucciso Magne durante un litigio avvenuto all'interno dell'Unione dei Villain.
  • Sand Hero, un eroe professionista minore: è stato ucciso da Dabi e Compress.
  • Sir Nighteye, un eroe professionista e mentore di Deku: è morto in seguito alle ferite riportate durante la battaglia contro Overhaul.
  • Curious: un membro dell'Armata di Liberazione dei Superpoteri: è stata uccisa da Himiko Toga.
  • Hana Shimura, la sorella di Tomura Shigaraki: è stata uccisa accidentalmente da Tomura.
  • Kotaro Shimura, il padre di Tomura Shigaraki: è stato ucciso deliberatamente da Tomura.
  • Twice, un membro della League of Villains: è stato ucciso dall'hero Hawks.
  • X-Less, un eroe professionista minore: è stato ucciso da Tomura Shigaraki.
  • Crust, un eroe professionista di alto rango: è stato ucciso da Tomura Shigaraki.
  • Midnight, un'eroina professionista: è stata uccisa dai membri del Fronte di Liberazione del Sovrannaturale.

Da notare come i personaggi di questa serie siano iniziati a morire dalla quarta stagione di My Hero Academia. Infatti, le morti di Magne, Sand Hero, Sir Nighteye, Curious, Hana Shimura e Kotaro Shimura sono avvenute nella quarta stagione. Le morti di Twice, X-Less e Crust sono avvenute nella quinta stagione, mentre Midnight è stata uccisa nella sesta stagione.

La morte di Magne ha rappresentato un punto di svolta nella storia, segnando l'inizio della crescente violenza e oscurità della serie. Se nelle prime stagioni infatti i villain erano più una "minaccia fantasma", nella quarta sono diventati un problema reale che rischia di compromettere la società degli hero.

La morte di Sir Nighteye ha avuto un impatto emotivo significativo per Deku, il protagonista di My Hero Academia, che lo considerava un mentore e un amico. Anche la morte di Curious ha rappresentato un'importante svolta, ma per un villain: Himiko Toga. Grazie a quell'omicidio la ragazza è riuscita a imparare come controllare i Quirk delle persone in cui si trasformava.

Tutte queste morti hanno contribuito a rendere My Hero Academia una serie più matura e realistica. Hanno mostrato che anche gli eroi possono morire e che la lotta contro il male è un'impresa pericolosa.

FONTE: Cbr.com

Questo testo include collegamenti di affiliazione: se effettui un acquisto o un ordine attraverso questi collegamenti, il nostro sito potrebbe ricevere una commissione in linea con la nostra pagina etica. Le tariffe potrebbero variare dopo la pubblicazione dell'articolo.

Iscriviti a Google News Rimani aggiornato seguendoci su Google News! Seguici
Unisciti all'orda: la chat telegramper parlare di videogiochi