My Hero Academia: rivelata la più grande paura di Twice

My Hero Academia: rivelata la più grande paura di Twice
di

Il capitolo 230 di My Hero Academia è uscito ufficialmente su Manga Plus, portando con se gli ultimi sviluppi dello scontro tra le due fazioni di villain. Ma nel 229 le informazioni importanti si sprecano, facendoci apprendere diverse novità sul personaggio di Twice.

Il villain si trovava in una situazione davvero ostica: la sua amica Toga era in fin di vita e, a causa dei cloni generati da Skeptic, non ha potuto metterla in salvo immediatamente, finendo per essere pestato violentemente, con le braccia spezzate e l'animo affranto. Twice infatti non riesce a reagire nell'immediato, poiché vittima della sua problematica che gli impedisce di usare il suo Quirk.

In questo frangente la sua più grande paura viene rivelata: Twice avrebbe timore non solo di non essere più se stesso a causa dell'utilizzo del suo Quirk, ma anche di sparire, dal momento che se a una sua copia venisse rotto un braccio o accusasse una ferita superficiale si dissolverebbe immediatamente. Poiché il trattamento che gli era stato riservato da Skeptic era proprio quello, il villain prende atto di non essere un doppione, dato che non si dissolve né accusa dolore.

Questa scoperta gli conferisce rinnovata fiducia, permettendogli di creare un'orda di cloni con l'obiettivo di salvare Toga e tutti gli altri membri della League of Villain, impegnati nelle rispettive battaglie contro i cittadini di Deika City e i membri dell'Armata Rivoluzionaria. Lo sviluppo psicologico di Twice è una ventata d'aria fresca per il personaggio, che non ha goduto di molta caratterizzazione fino ad ora, tranne che per la spiegazione del suo Quirk.

Il background narrativo donatogli da Horikoshi rende più verosimile il personaggio, che si fa partecipe di una critica affilata verso la società degli eroi, colpevoli di anteporre i propri bisogni a quelli di un giovane ragazzo.

FONTE: CB
Quanto è interessante?
1