My Hero Academia: Shigaraki è davvero degno di guidare l'Unione dei Villain?

My Hero Academia: Shigaraki è davvero degno di guidare l'Unione dei Villain?
di

Da pochi giorni è fuori il capitolo 221 di My Hero Academia, che ha posto il villain Shigaraki Tomura di fronte a una dura verità: agli occhi di qualcuno, infatti, il giovane non sarebbe degno di guidare l'Unione dei Villain. Approfondiamo la questione dopo il salto.

Nelle più recenti pagine del manga di Kohei Horikoshi, infatti, il nucleo centrale dell'Unione dei Villain si è recato presso il nascondiglio di un antico e fedele alleato di All for One. Il gruppo si è ritrovato a corto di risorse e ha bisogno di nuovi alleati per proseguire nel piano volto a mettere in ginocchio la società degli Heroes.

Qui ha fatto il suo ritorno Gigantomachia, un colossale e potente gigante che in passato fu protetto del mentore di Shigaraki e che, per questo, gli è incredibilmente fedele. Sembra però che il Titano non sia intenzionato a riconoscere in Tomura il successore di All for One, né tanto meno è disposto ad accettare la leadership del ragazzo.

Considerato che persino il misterioso Dottore non sembra disposto, di primo acchito, a rispettare Shigaraki, ci chiediamo quale sarà il futuro del nipote di Nana Shimura. Il villain sarà costretto a compiere ulteriori stragi, o chissà quali empi atti, per dimostrare il suo valore di "cattivo"?

Voi cosa vi aspettate dalle prossime mosse dell'Unione?

Quanto è interessante?
1