My Hero Academia stagione 4: in cosa consiste il quirk di Eri?

My Hero Academia stagione 4: in cosa consiste il quirk di Eri?
di

Il potere di Eri finora era piuttosto misterioso e ancora con tante incognite. Tuttavia, era abbastanza potente e unico da attirare l'attenzione di Kai Chisaki, che lo ha poi sfruttato per i suoi scopi nefasti, condannando la bambina a un'esistenza di disperazione e solitudine. La liberazione di Deku però ha portato alla vera espressione del quirk.

La produzione di Studio Bones ha confezionato l'episodio My Hero Academia 4x13 con animazioni spettacolari che hanno subito conquistato gli spettatori dell'opera. Prima di arrivare al momento topico della battaglia tra Midoriya e Overhaul però è stato spiegato un punto importante sul quirk di Eri.

La ragazzina ostaggio della yakuza ha un potere che si esprime sul corno che ha sulla fronte. Quando questo cresce fino al limite, Eri inizia inconsciamente a usare il suo quirk che le consente di riavvolgere ciò che tocca. Questo vale anche per gli esseri umani e Deku è costretto a provare questa sensazione: dopo aver salvato la bambina ne sperimenta gli effetti vedendosi le ferite curate e nessun danno collaterale dall'utilizzo del One for All al 100%.

Come spiega Chisaki nella fase successiva, Eri ha anche la capacità di riportare un corpo fino allo stato primordiale, e da questa caratteristica è stato sintetizzato il siero dei proiettili annulla quirk. Un potere unico nel suo genere e che potrebbe portare a molti sviluppi in My Hero Academia, ma al momento Deku deve riuscire a regolarlo per non finire in condizioni peggiori.

FONTE: ComicBook
Quanto è interessante?
2