Naruto: cosa si nasconde dietro al concetto di Volontà del Fuoco di Konoha?

Naruto: cosa si nasconde dietro al concetto di Volontà del Fuoco di Konoha?
INFORMAZIONI SCHEDA
di

L'universo creato da Masashi Kishimoto nella serie Naruto ha introdotto una nuova versione della figura del ninja, che non si basa unicamente sull'utilizzo di particolari tecniche che necessitano del chakra, ma soprattutto sulla lealtà che i protagonisti e gli altri shinobi sviluppano nei confronti dei loro compagni e del Villaggio della Foglia.

Tra gli abitanti di Konoha è infatti presente l'idea che l'affetto, il rispetto e la lealtà siano i valori fondamentali che sorreggono la struttura e il benessere stesso del villaggio, e vanno per questo da subito instillati nella mentalità delle nuove generazioni. Questo concetto prende il nome di Volontà del Fuoco, e nonostante appaia come un ideale nobile, sin dalle prime pagine del manga comprendiamo come molti non sembrano seguirlo, vista l'emarginazione a cui è sottoposto Naruto.

Sarà tuttavia lo stesso protagonista a rappresentare la Volontà del Fuoco, divenendo successivamente un Hokage e ninja talmente abile da guadagnarsi il rispetto di tutti. Ma da dove deriva questo concetto che ha segnato generazioni e generazioni degli abitanti di Konoha? La Volontà del Fuoco è nata da Asura Otsutsuki, figlio di Hagoromo, Eremita delle Sei Vie della Trasmutazione, e primo ninja della storia.

Asura e suo fratello Indra sono stati addestrati nell'arte del Ninshu, forma primordiale del ninjutsu, e Indra ha mostrato da subito un particolare talento. Tuttavia, Asura si è spinto oltre i suoi limiti, e grazie all'affetto e lealtà mostrati verso gli altri, venne scelto lui come diretto erede di Hagoromo, evento che scatenò una vera guerra tra i due fratelli. Indra si reincarnerà successivamente in Madara Uchiha, facendo così ereditare al Clan di Sasuke la Maledizione dell'Odio, e soprattutto lo Sharingan Ipnotico, mentre la reincarnazione di Asura, Hashirama Senju e i suoi discendenti, hanno ereditato proprio la Volontà del Fuoco.

Saranno proprio Hashirama e Madara a fondare il villaggio di Konoha, continuando però la ciclica faida tra i loro antenati, che verrà interrotta dai loro ultimi eredi, rispettivamente Naruto e Sasuke, il quale comprenderà la superiorità degli ideali del compagno. Inoltre sembra che con la nascita di Sarada, la maledizione che perseguita da decenni il clan Uchiha sia sparita per sempre.

Ricordiamo che un fan ha imparato il giapponese guardando Naruto in lingua originale, e vi lasciamo al protagonista disegnato in 9 stili differenti.

FONTE: CBR
Quanto è interessante?
0