Naruto (Manga): tutte le saghe del manga dalla peggiore alla migliore

Naruto (Manga): tutte le saghe del manga dalla peggiore alla migliore
di

Naruto è stata una delle storie più significative degli ultimi decenni. Scritta da Masashi Kishimoto, questa avventura ha visto la crescita di Naruto Uzumaki da emarginato a ninja centrale per il suo villaggio. Questo racconto andato in pubblicazione su Weekly Shonen Jump si è sviluppato nel corso di 15 anni che hanno presentato molte saghe.

Quali sono le saghe di Naruto migliori e quali le peggiori? Sono 13 quelle inserite in questa classifica, dal viaggio nel paese delle onde agli scontri della guerra ninja. Riguardiamo le storie create da Masashi Kishimoto partendo dall'ultima.

In tredicesima e ultima posizione non poteva che esserci la Saga della Quarta Grande Guerra Ninja (capitoli 516-700), che è anche l'ultima saga e la più lunga del manga. Tantissimi sono gli avvenimenti accaduti qui e, nonostante una partenza brillante con le prime schermaglie e un parterre di ninja potentissimi, la qualità dei capitoli va scemando di volume in volume fino a una fase finale poco incisiva.

In dodicesima posizione c'è Saga del Summit dei Cinque Kage (capitoli 454-483), un momento non facile per l'opera che aveva appena concluso un ottimo arco con scelte divisive. In questa fase il manga di Naruto, nonostante un voto prevalentemente positivo, ha iniziato a mostrare dei limiti e degli errori che hanno reso la storia meno emozionante.

Undicesima posizione per la Saga Kakashi Gaiden (capitoli 239-244), un intermezzo tra la prima e la seconda parte di Naruto e che ci mostra la brutalità di una vera guerra ninja. Questa storia è stata molto breve ma avrebbe meritato molto più spazio e approfondimento, in modo da farci scoprire meglio qual era il mondo in cui sono cresciuti molti dei personaggi principali del manga.

Nell'ultima posizione della top 10 c'è la Saga dell'attesa riunione (capitoli 282-310). Pur essendo molto efficace, questa saga denota alcune incertezze e un personaggio non particolarmente riuscito come Sai. Nona posizione invece per la Saga del controllo del Nove Code (capitoli 484-515), ricca di emozioni in cui Naruto incontra la madre e inizia a conoscere il suo passato.

Dall'ottava posizione in su, le saghe di Naruto hanno un livello qualitativo di molto superiore a quelle già citate. Partiamo con la Saga del salvataggio del Kazekage (capitoli 245-281) che ha portato a Konoha un nuovo Naruto. Il ragazzo è cresciuto, ha messo in mostra le sue capacità ma la saga ha dato principalmente lustro a Sakura, un personaggio che fino a quel momento aveva avuto ben poca luce e che ha forse raggiunto il suo momento migliore proprio durante lo scontro con Sasori.

La Saga della ricerca di Tsunade (capitoli 139-171) è in settima posizione, con una saga iniziata lentamente e con molti dubbi, ma che si è conclusa con alcuni eventi epici come Naruto che impara il Rasengan e lo scontro tra i tre Sannin leggendari. La sesta posizione va alla Saga dei distruttori immortali (capitoli 311-342): Hidan e Kakuzu fanno la loro comparsa e seminano morte e distruzione, prima ottenendo il Jinchuriki Yugito, poi uccidendo Asuma. Ma alla fine entrambi troveranno la morte con uno Shikamaru in grande spolvero e un Naruto evoluto.

Si apre la top 5 con la Saga dell'assalto di Pain (capitoli 413-453), il momento che, nel bene o nel male, ha segnato tutto Naruto. Il capo dell'Akatsuki fa la sua mossa e si ritrova contro il protagonista in una Konoha devastata. Lo scontro che ne seguirà sarà uno dei più belli e intensi del manga e che hanno portato Naruto a essere il personaggio delle fasi finali dell'opera.

Quarta posizione per la Saga del Paese delle Onde (capitoli 1-33), la prima del manga che ingloba sia l'introduzione con l'esame di Kakashi sia la doppia battaglia con Zabuza. Ricchissima di emozioni, informazioni, allenamento e scontri, questa saga di Naruto è indimenticabile per i personaggi di Zabuza e Haku.

Medaglia di bronzo per la Saga della profezia del maestro e della vendetta (capitoli 343-412), saga molto lunga che si articola su tre battaglie principali: lo scontro tra Sasuke e Deidara, quello tra Pain e Jiraiya al Villaggio della Pioggia e infine la battaglia tra i fratelli Uchiha. Un periodo molto lungo con tante morti importanti e incontri spettacolari.

La seconda posizione va alla Saga dell'esame Chunin (capitoli 34-138), un altro avvenimento molto lungo e composto di più fasi. Dall'iscrizione all'esame alla battaglia tra Naruto e Gaara è successo di tutto: Kishimoto ci ha fatto conoscere gli altri team, ha presentato meglio l'ambientazione ninja e i paesi, ha messo i personaggi in competizione e ha gettato le basi fondanti per un cast ampio e stellare. Soprattutto, ha messo bene in mostra la differenza delle varie tecniche ninja e grazie a questo ha creato battaglie di altissimo livello: Rock Lee VS Gaara, Neji VS Naruto, Naruto VS Gaara sono soltanto alcuni degli scontri stellari di questa saga.

Non a sorpresa, la Saga del salvataggio di Sasuke (capitoli 172-238) è in prima posizione. La scleta di Kishimoto di concentrarsi su pochi personaggi è stata perfetta e ha creato dei personaggi abbastanza carismatici e forti da farli risplendere tutti. La saga è stata una continua rincorsa ricca di adrenalina e che si è conclusa con lo scontro più emozionante della serie.

Concordate sulla classifica delle saghe di Naruto? Fatecelo sapere nei commenti.

Quanto è interessante?
1