Naruto Shippuden, i membri di Alba dal più scarso al più forte

Naruto Shippuden, i membri di Alba dal più scarso al più forte
di

Naruto Uzumaki ha avuto a che fare con molti nemici. La maggior parte erano ninja traditori, ovvero soldati di un villaggio ninja fuggiti dal loro paese e diventati criminali come Zabuza o Orochimaru. Ma nel corso del tempo ha anche affrontato ninja degli altri villaggi come Gaara, ma uno dei gruppi più minacciosi è stato indubbiamente l'Akatsuki.

Conosciuta come Organizzazione Alba in italiano, mentre Akatsuki in giapponese (che significa luna rossa), è composta solitamente da dieci membri, uno per ogni dito delle due mani. Ma chi è il ninja più forte dell'Akatsuki? Stiliamo una classifica di dieci ninja comprendendo Orochimaru ma escludendo invece Tobi, riferendoci quindi all'Organizzazione Alba che abbiamo conosciuto per lungo tempo in Naruto.

Partiamo naturalmente con la decima posizione, scegliendo Zetsu. Ottimo per ottenere intelligence, ma Zetsu non è un combattente all'altezza degli altri membri. Subito sopra c'è Hidan, l'immortale che sacrifica le sue vittime al dio Jasshin. Pur essendo un abile combattente grazie alla sua falce, Hidan è limitato in particolare con i combattimenti a distanza e nonostante l'immortalità può essere messo fuori combattimento facilmente se non ha al suo fianco il compare Kakuzu a ricucirlo.

In ottava posizione c'è Konan, la divinità di carta che si è mostrata in pochi combattimenti. Ha mostrato una grande potenzialità nel combattimento contro Tobi, ma è stata necessaria anche una grande preparazione: per questo Konan normalmente può mettere alle strette molti nemici ma non può essere letale come i membri più in alto di questa classifica. Settimo posto invece per il bombarolo Deidara. Anche senza ricorrere alla sua arma micidiale che causa un'esplosione suicida nel raggio di chilometri, Deidara è molto potente finché non finisce le riserve di argilla esplosiva.

Poco più sopra, al sesto posto, c'è il suo compagno di squadra, il marionettista Sasori. L'uomo della sabbia rossa ha un grandissimo arsenale a sua disposizione con cui è stato in grado di conquistare un intero paese. Entriamo nella top 5 con Kisame Hoshigaki, uno degli Spadaccini della Nebbia e possessore della vivace Samehada. Il ninja è molto versato nelle tecniche d'acqua e in particolare in quelle da spadaccino, e la sua fusione con la spada speciale lo rende pericolosissimo.

Quarto posto per Orochimaru, il traditore del Villaggio della Foglia e nemico principale di gran parte della serie. Il sannin e membro dell'Akatsuki padroneggia molte arti e al massimo della sua potenza, quindi senza i problemi della resurrezione, è un ninja incredibilmente temibile. Kakuzu invece ottiene la medaglia di bronzo di questa classifica. In Naruto: Shippuden lo vediamo affrontare molti ninja contemporaneamente ed è duro a morire grazie alla sua tecnica speciale. Soltanto il devastante Rasenshuriken di Naruto riuscirà a sconfiggerlo.

Secondo posto invece per uno dei ninja più amati del clan degli Uchiha. Il primo possessore conosciuto nell'anime dello Sharingan Ipnotico, fratello maggiore di Sasuke e ritenuto un nemico per gran parte del tempo: Itachi Uchiha ha bisogno di poche presentazioni e seppur malato ha dimostrato grandi abilità e ovviamente le potenti tecniche Amaterasu, Tsukuyomi e Susanoo.

Al primo posto non poteva che esserci Pain, possessore del Rinnegan. Da solo ha ucciso Jiraiya e devastato il Villaggio della Foglia senza particolari problemi. Il suo potere distruttivo si divide in ben sei corpi, ognuno dotato di una particolare capacità, anche se all'apice della sua potenza Nagato è in grado di usare tutti i poteri nel suo corpo principale.

Finisce così la classifica dei membri più forti dell'organizzazione Alba, mentre potete godervi il ritorno dell'Akatsuki in un set LEGO.

Quanto è interessante?
4