Naruto Shippuden, i sentimenti di Sakura per Sasuke: ucciderlo o morire con lui

Naruto Shippuden, i sentimenti di Sakura per Sasuke: ucciderlo o morire con lui
di

Sin dall'inizio della storia e successivamente anche in Naruto Shippuden, Masashi Kishimoto ha trattato in più occasioni i sentimenti di Sakura per Sasuke, colui di cui è sempre stata innamorata e mai ricambiata fino al finale. Ma cosa provava davvero per lui e fino a che punto era disposta a spingersi?

Spesso bistrattata e considerata uno dei personaggi più inutili di Naruto, in realtà Sakura ha avuto un ruolo importante all'interno della storia. Ad un certo punto della storia, infatti, quando Naruto era ancora ricercato dall'Akatsuki e Sasuke una sorta di latitante, Sakura decise di uccidere l'ex componente del Team 7. All'epoca, inoltre, l'allieva di Tsunade venne molto criticata a causa della sua incapacità di andare oltre i suoi sentimenti per l'Uchiha, tuttavia in occasione del capitolo 693, quando insieme a Naruto i due si allontanano per l'ultimo scontro, lei stessa rivelò un dettaglio importante. In particolare, dunque, utilizzò il termine specifico giapponese "sashichigaeru" che significa "uccidersi a vicenda" o "sacrificarsi per ferire qualcun altro".

Lei era infatti consapevole di non avere alcuna possibilità contro Sasuke, ma in ogni caso le sue intenzioni erano quelle di farsi fuori a vicenda e morire insieme. Questo sottolinea la profondità dei suoi sentimenti, ovvero quelli di una donna che in realtà non aveva mai saputo niente della verità di Sasuke, Itachi e del Clan Uchiha. Un personaggio più profondo, innamorata dell'uomo che più di tutti la allontanava e al quale sarebbe stata disposta a morire al suo fianco.

E voi, invece, conoscevate l'uso di questa particolare parola giapponese? Fatecelo sapere, come di consueto, con un commento qua sotto.

Quanto è interessante?
5