Naruto: i team ninja di Konoha dal più debole al più forte alla fine della prima serie

Naruto: i team ninja di Konoha dal più debole al più forte alla fine della prima serie
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Gli aspiranti ninja di Konoha che riescono a ottenere il diploma dall'accademia diventano genin, che vengono poi raggruppati in gruppi da tre, guidati da un maestro di rango jonin. Pian piano in Naruto abbiamo conosciuto bene tutti i gruppi principali del Villaggio della Foglia, ovvero il team 7, il team 8, il team 10 e il team Gai.

Tra questi quattro gruppi qual è il più forte alla fine dell'anime di Naruto? Vediamo lo stato dei 12 ninja alla fine della prima parte della storia. Partiamo subito dall'ultimo, il team 10. Nonostante sia dotata di buoni ninja, la squadra di Kurenai non spicca particolarmente per gioco di squadra e, ad eccezione di Shino Aburame, sembra non poter reggere il confronto con i membri degli altri team.

C'è poi il team 10 di Asuma Sarutobi, il gruppo che si basa sul lavoro di squadra per eccellenza. Le loro tattiche sono rodate, hanno molti assi nella manica a disposizione grazie ai supporti delle tecniche di Ino e Shikamaru, più una grossa potenza di fuoco frontale con Choji. La prima posizione se la giocano inevitabilmente il team 7 di Kakashi e il team Gai.

Questi ultimi possono contare su due ninja di primo livello come Rock Lee e Neji Hyuga, affiancati da una Tenten da non sottovalutare. Ma se prendiamo in considerazione il livello raggiunto da Naruto con il chakra della volpe a una coda, il Rasengan e la tecnica dell'evocazione e quello di Sasuke con il marchio maledetto di secondo livello e lo Sharingan potenziato al massimo, non sembra esserci sfida nonostante la presenza di un anello debole come Sakura.

Pertanto, alla fine di Naruto, il team 7 è sicuramente il più forte dei quattro di Konoha. Come visto nella storia, diventa ancora più temibile e anche Sakura fa grossi passi avanti.

Quanto è interessante?
4