Neanche a Eiichiro Oda piace che i film spoilerino il manga di ONE PIECE, eppure...

Neanche a Eiichiro Oda piace che i film spoilerino il manga di ONE PIECE, eppure...
di

Il rischio spoiler è un fenomeno che non tocca unicamente ONE PIECE, ma direttamente l'intero mondo dell'intrattenimento. A tal proposito, a seguito della rivelazione della mitica Laugh Tale, è stata messa in discussione la posizione del sensei nei riguardi degli avvenimenti che toccano i film ancor prima della serializzazione cartacea.

Il fenomeno di ONE PIECE: Stampede, in realtà, ha dato modo ai fan di apprezzare o metabolizzare la serietà con la quale le produzioni cinematografiche intendano spingere sul motore dei colpi di scena. L'isola, infatti, è già stata citata alcuni mesi prima della rivelazione del manga, minacciando in parte la componente "sorpresa" dell'opera.

Già in precedenza, durante il film "ONE PIECE Gold", Oda aveva manifestato al team di TOEI Animation il proprio disappunto nel mostrare in anticipo la gamba troncata di Aokiji:

"I fan dovrebbero essere contenti se alcuni avvenimenti accadono prima nei film che nel manga, ma a me l'idea non piace proprio. Tuttavia, il team del film mi ha convinto ad approvarlo, dicendomi che i film sono una sorta di "Festival"."

Per poi aggiungere:

"Avrei preferito far apparire prima Aokiji post-timeskip nel manga, ma Suzuki (un membro del team dell'anime) non era molto d'accordo."

Recentemente, l'editor del manga, ha rivelato per Oricon quanto il sensei stia facendo sul serio nell'ultimo periodo nel velocizzare la narrazione:

"Il significato e il termine "Laugh Tale" non è mai cambiato in vent'anni. Oda ha detto la stessa cosa a tutti gli editor finora. In Stampede, Oda ha dovuto approvare il termine prima che venisse rivelato nel film. Beh, questo vi fa capire quanto sia determinato sul serio a concludere la storia."

E voi, invece, cosa ne pensate di queste parole? Fatecelo sapere con un commento qua sotto.

Quanto è interessante?
3