Dal Necronomicon al Darkhold: i libri più potenti e pericolosi dell'universo Marvel

Dal Necronomicon al Darkhold: i libri più potenti e pericolosi dell'universo Marvel
di

Nel corso della sua storia editoriale Marvel Comics ha aggiunto figure legate alla magia e alla stregoneria nella sua già vasta e intricata pletora di personaggi. Da maestri delle arti mistiche a semplici apprendisti, in grado di combinare grandi guai, queste figure tramutano in potere formule spesso scritte su tomi molto pericolosi.

Sia nei fumetti sia nelle serie televisive prodotte da Disney, come Wandavision, sono rari i libri magici da cui è possibile apprendere incantesimi e stregonerie a dir poco distruttive e potenzialmente in grado di determinare il destino del mondo o di parte di esso. Ci sono però anche delle eccezioni, come il libro della Saga del Macellatore di Dei, o God Butcher in originale, dedicato alla storia della spada-simbionte All-Black, narrato in prima persona e diviso in capitoli, ciascuno dedicato ad un ospite, tra cui spiccano Knull, Gorr, Thor e Loki.

Passando ai tomi magici, iniziamo con il Libro dei Vishanti, ideato da Lee e Ditko in una storia del 1963, e contenente formule delle migliori magie usate dalle tre divinità, e diverse volte anche dal Doctor Strange. Nove anni dopo, nel 1972, in Marvel Spotlight #4 appare il Darkhold, scritto dall’Antico Dio oscuro Chthon, primo dei demoni e progenitore di creature dell’orrore, che inserì nel tomo alcuni degli incantesimi talmente oscuri e pericolosi che, se letti, possono condurre chiunque ad una sorte peggiore della morte.

Proseguiamo col Libro di Cagliostro, introdotto in Marvel Premiere #12 del 1973, dove viene presentata la vita dello stregone e i suoi incantesimi migliori, tra cui la stregoneria per poter alterare il passato senza modificare presente o futuro. Nello stesso anno, nella storia The Hunter of the Dark, appare il Necronomicon, basato sull’omonimo tomo oscuro delle opere di H.P. Lovecraft.

Facciamo un salto di oltre 40 anni per arrivare al 2017 quando compare sulle pagine di Doctor Strange and the Sorcerers Supreme il libro conosciuto come La Parola di Dio, dove sono contenute formule in grado di distruggere o alterare intere dimensioni. Saltiamo ancora anni nel futuro, per arrivare ad oggi. Nel 2023, infatti, sono stati introdotti altri due tomi dai grandi poteri magici. Il primo, apparso nel recente Strange Academy: Miles Morales #1, è il Grande Libro dell’Incantematica col quale il villain conosciuto come Equation riesce a manipolare la realtà. Questa capacità deriva però dalla sua comprensione dell’Incantematica, branca magica della matematica, ma si rivela presto un grosso errore, in quanto gli effetti degli incantesimi non sembrano essere permanenti.

Il secondo tomo più recente riguarda invece il Buchbuc ideato da Jonathan Hickman e inserito in G.O.D.S. #1. Presentato come un tomo estremamente antico e scambiato da esseri altrettanto potenti nel corso dei secoli, il Buchbuc non contiene formule per castare incantesimi e alterare la realtà, ma ha il potere di stravolgere e consumare la mente di chi lo legge, privandolo di tutta la sua conoscenza.

Quale tra questi libri vi ha colpito di più? Fatecelo sapere nei commenti. Per finire, vi lasciamo ai dettagli sul nuovo Universo Ultimate firmato da Jonathan Hickman.