Nel corso del capitolo 8 di EDENS ZERO è comparso un personaggio del tutto fuori posto!

Nel corso del capitolo 8 di EDENS ZERO è comparso un personaggio del tutto fuori posto!
di

Come ogni martedì, è finalmente consultabile in rete il nuovo capitolo di EDENS ZERO, il manga di Hiro Mashima pubblicato simultaneamente in sei diversi lingue, fra cui l’inglese, il francese ed il giapponese. Cosa ne sarà stato del piccolo androide chiamato Em Pino? Scopriamolo dopo il salto!

Come ricorderete se avete letto lo scorso capitolo di EDENS ZERO, Rebecca e Shiki hanno recentemente fatto amicizia con un piccolo androide che a quanto pare appartiene al criminale Sivir, il capo della gang locale di teppisti e fuorilegge. Poiché il gangstar ha sempre sfruttato le capacità del robot per i propri fini malvagi, arrivando addirittura a spezzare una delle sue gambe e a sostituirla con un banale chiodo, i nostri eroi sono decisi a impartigli una sonora lezione.

Il capitolo di apre infatti con Shiki, Happy e Rebecca a bordo di una moto e apparentemente diretti nel covo di Sivir, dove Em Pino sta per subire la punizione per la sua receda “fuga”: poco importa che l’androide sia stato in realtà rubato dal giovane professor Weisz, per Sivir si tratta dell’occasione propizia per rompere anche l’altra gamba del mecha e sottometterlo ancora una volta con la paura.

Il crudele gesto del criminale è però fermato all’ultimo istante dal repentino intervento dello stesso Weisz, entrato in azione un attimo prima dell’arrivo di Rebecca e Shiki. Mentre quest'ultimo ha immediatamente utilizzato la tecnica Gravity Wave per mettere fuori combattimento i sottoposti di Sivir, Weisz ha preso in presto la moto di Rebecca per tagliare la corda con Em Pino, che intende sfruttare per diventare molto ricco.

È in quel preciso istante che il malvagio Sivir, cogliendo a proprio vantaggio una letale distrazione di Shiki, ha fatto sì che un immenso blocco di metallo precipitasse sulla testa del ragazzo, apparentemente uccidendolo. Mentre Rebecca, nel covo di Sivir, è ora da sola contro i terrificanti Foot Brothers, Shiki è ancora vivo e vegeto, ma è precipitato in uno strano deposito di rottami… dove ha trovato un robot identico al suo amico Michael.

Ma cosa ci fa il suo migliore amico robotico fra i rottami del pianeta “Nouma”? E soprattutto, com’è possibile che il mecha del parco giochi Granbell sia finito cinquant’anni nel passato? A ragion vduta, anziché fornirci le risposte circa il recente salto temporale compiuto da Shiki e Rebecca, la trama di EDENS ZERO non fa che infittirsi e complicarsi sempre più...

E voi, cosa ne pensate di tutta questa vicenda? Come si spiegano i recenti avvenimenti proposti dal geniale Hiro Mashima?

Vi ricordiamo, infine, che il mangaka ha recentemente dedicato due piccanti sketch a Rebecca, la protagonista femminile di EDENS ZERO: li avete già ammirati?

Quanto è interessante?
5

Scopri le ultime novità di Cartoni e Anime disponibili in BluRay e DVD in offerta su Amazon.it