Nicola Pesce Editore: finisce il primo ciclo della rivista Sherwood Comix

di

Nicola Pesce Editore annuncia, tramite il suo blog, la disponibilità dell' ultimo numero del primo ciclo del tomo antologico Sherwood Comix, che raccoglie fumetti contenenti una particolare tematica sociale come la guerra, il precariato, la xenofobia, ecc... insomma dei fumetti di denuncia d' autore.

SHERWOOD COMIX: Immagini che producono azioni

Con questo volume antologico, edito ovviamente con il marchio NPE, si concluderà un primo ciclo del progetto di Sherwood Comix, giunto al sesto anno di vita.
 
Nato nel 2004 con l'intento di presentare fumetti di denuncia di una tematica particolare in un contesto differente da quello dei fruitori abituali del medium fumetto, in tutte le sue varianti, ha dato alla luce altrettante antologie di autori della scena del fumetto indipendente italiano.
 
Dai primi due albi, Comix against Global War (2004) e Vite precarie (2005), interamente autoprodotti dalla padovana Radio Sherwood in albetti fotocopiati e spillati e distribuiti in maniera autogestita, si è passati alle collaborazioni con alcune significative case editrici come Coniglio Editore (Fortezza Europa - Storie di mura e di migranti, 2006) e BeccoGiallo (Resistenze, 2007 e ZeroTolleranza, 2008), godendo dunque di una maggiore tiratura e di una distribuzione a tutti gli effetti, sia nelle fumetterie che nelle librerie di varia, riscontrando sempre un buon successo, sia in termini di critica che di vendita.
 
Nell'edizione 2009, che vuol essere la degna conclusione del progetto è stato proposto ad una vastissima schiera di autori - non di affrontare un singolo tema come è successo invece nelle edizioni precedenti - ma di affrontare, a scelta, una tematica sociale e politica, prendendo ispirazione da quelle affrontate nelle antologie passate: guerra, precariato, immigrazione, xenofobia ecc, resistenze dei giorni nostri e storie intolleranti alle intolleranze.
Ne è nato un grande volume di oltre 300 pagine, con autori del calibro di Bacilieri, De Carli, Di Virgilio, Morgante, Bires
 
Il volume non manca di avere comunque un tocco di freschezza, grazie ad esordienti di lusso come Cristina Spanò e ad autori esilaranti ed affermati come Maicol e Mirco (collaboratori fissi di XL) e Stefano Misesti (Bd, Centro Fumetti Andrea Pazienza).
Ecco la scheda dell'albo...accorrete numerosi!!! Cliccate sull'immagine e correte ad acquistarlo!!!


SHERWOOD COMIX
A cura di Claudio Calia ed Emiliano Rabuiti
400 pg. - b/n - 18,00 €

Il volume di fumetti di denuncia che corona il progetto Sherwood Comix Festival. Una vastissima e contagiosissima schiera di autori, in pratica la "créme de la créme" del fumetto nostrano, da tutte le regioni d'Italia, ha affrontato tematiche sociali e politiche quali la guerra, il precariato, l'immigrazione, la xenofobia. Un volume che prima ancora di uscire ha già cominciato ad imporsi all'attenzione dei media.
Bacilieri, Corradi, Costantini, De Carli, Semerano, Di Virgilio, Lise & Talami, Maicol & Mirco, Manuppelli, Misesti, Morgante, Ponchione, Ribichini, Santonocito, Spataro, Spanò, Tuono Pettinato, Genovese e tanti, tanti altri.
Resistenze dei giorni nostri e storie intolleranti alle intolleranze

 

Nicola Pesce Editore: finisce il primo ciclo della rivista Sherwood Comix